INNOVAZIONE

Aria più pulita in auto? Niente più coronavirus? Alla Hyundai ci stanno lavorando

Il Gruppo coreano utilizzerà la nuova soluzione inizialmente su vetture sperimentali e in seguito le monterà su tutte le auto dei tre brand che gestisce: Hyundai, Kia e il premium Genesis. L'obiettivo è migliorare la qualità dell'aria

di Corrado Canali

Aria più pulita in auto? Niente più coronavirus? Alla Hyundai ci stanno lavorando

Il Gruppo coreano utilizzerà la nuova soluzione inizialmente su vetture sperimentali e in seguito le monterà su tutte le auto dei tre brand che gestisce: Hyundai, Kia e il premium Genesis. L'obiettivo è migliorare la qualità dell'aria


2' di lettura

Il Gruppo Hyundai ha annunciato un nuovo sistema di climatizzazione che migliora la qualità dell'aria interna e di conseguenza previene fastidiosi colpi di tosse o infezioni da contatto, coronavirus naturalmente incluso. La tecnologia sarà inizialmente disponibile su alcuni modelli in Corea del Sud prima di essere lanciata in tutto il mondo su vetture Hyundai, Kia e Genesis, il marchio di lusso del Gruppo. Il sistema si basa su tre tecnologie di climatizzazione chiamate After-Blow, Multi-Air Mode e Fine Dust Indicator. L'After-Blow, asciuga la condensa sull'evaporatore e inibisce il formarsi di muffe nel condizionamento dell'aria oltre ad attivarsi quando il motore è spento. Di solito, la condensa sull'evaporatore si scarica in circa 30 minuti. L'After-Blow si attiva per circa 10 minuti per asciugare l'evaporatore e l'eventuale residuo di condensa. Infine l'After-Blow utilizza l'ennesimo un sensore per monitorare la batteria e interrompere il funzionamento quando la batteria è vicina alla scarica prevista.

Dalla leggera brezza al cambio dei filtri del condizionatore

La seconda tecnologia, la modalità Multi-Air, gestisce i flussi l'aria che fuoriescono da nuove fessure aggiunte nei sedili del conducente e del passeggero oltre che dalle normali prese d'aria. Il sistema simula una leggera brezza utile per il confort di bordo. Ultimo, ma non meno importante, è l'indicatore che misura e visualizza la concentrazione e il livello di inquinamento all'interno della vettura. Se supera una certa soglia, la modalità di pulizia dell'aria è eseguita da un apposito depuratore. Lo fa cambiando in automatico la velocità dell'aria o abilitando la modalità di ricircolo e infine attivando l'aria condizionata per ridurre l'umidità. Se ciò non dovesse risolvere il problema, ai proprietari verrà richiesto di sostituire al più presto i filtri del condizionatore.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti