moda e motori

Armani e Ferrari, al via la partnership tra le icone made in Italy

Il gruppo Armani produrrà capi e accessori a marchio Ferrari. Un accordo a lungo termine che è, in primis, un modo per celebrare il “fatto in Italia” puntando ad elevare gli standard di eccellenza.

di Marta Casadei


default onloading pic

2' di lettura

Il gruppo Armani produrrà una selezione di capi e accessori a marchio Ferrari. In una sinergia tra icone del made in Italy che punta all’eccellenza.

L’inedita partnership che unisce due tra i marchi più famosi del made in Italy a livello mondiale è stata annunciata dall’amministratore delegato del cavallino rampante, Luis Camilleri: «Quello con Armani è un accordo a lungo termine con il quale vogliamo alzare gli standard di tutti nostri prodotti e concentrarci sul made in Italy», ha spiegato l’ad.

L’accordo tra l’azienda e Armani rientra in uno dei tre pilastri sui quali poggia il marchio Ferrari e, nello specifico, quello dei prodotti di abbigliamento e accessori con il Dna Ferrari. Che, insieme all’entertainment ( e quindi, per esempio, ai parchi tematici) , rappresenta il “mondo” del cavallino rampante in tutto il mondo.

«Oggi il valore di mercato dei prodotti a marchio Ferrari si stima intorno agli 800 milioni di euro», ha detto Camilleri che ha annunciato un dimezzamento degli attuali accordi di licenza e un taglio del 30% delle categorie di prodotto. Dalla diversificazione che include la brand extension sviluppata con Armani il ceo dell’azienda stima «il 10% della redditività totale in 7-10 anni».

Si parla non di un co-branding, bensì di un accordo per la produzione: la collezione sarà disegnata da un team interno a Ferrari che, come detto da Camilleri, aprirà un ufficio a Milano per seguire il progetto da vicino e tutte le attività brand di Ferrari. E che prevede nuove assunzioni.
Anche la distribuzione ( i Ferrari store e la piattaforma e-commerce) sarà oggetto di un’evoluzione, in linea con l’obiettivo di elevare gli standard.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...