CREATO PER CAPGEMINI INVENT

Arriva anche in Italia Capgemini Invent per la trasformazione digitale delle imprese

5' di lettura

Le aspettative dei consumatori e, di conseguenza, i loro comportamenti cambiano rapidamente. Mai tutto questo è accaduto in modo così accelerato come durante questa pandemia. Con il tempo alcune di queste tendenze sono destinate a diventare sempre più solide e a determinare l’andamento del mercato. Il rapporto “What matters to today’s consumer” del Capgemini Research Institute mostra che il consumatore di oggi fa acquisti su più canali: è tornato, dopo le chiusure dettate dalla pandemia, a comprare in negozio, ma prevede anche di continuare ad acquistare online. Si aspetta di poter usufruire di consegne e di metodi di pagamento sempre più smart, anche offline; è sempre più attento all’eticità dei prodotti che acquista: vuole essere certo che questi prodotti siano davvero sani da consumare e realizzati in modo sostenibile. È disposto a ordinare direttamente dai marchi che preferisce e a condividere i suoi dati con i brand, soprattutto se ciò può consentire di ricevere un'esperienza di acquisto migliore.
Questi sono solo alcuni dei macro-trend che emergono chiaramente dall’analisi del Capgemini Research Institute.
L’azienda di successo tuttavia non è quella che segue il trend, ma quella che sa anticiparlo, intercettando i primi segnali di una nuova direzione dei comportamenti che diventeranno in poco tempo dominanti da parte degli utenti.

L’azienda di successo è quella che cavalca la trasformazione digitale e ne sa trarre vantaggio per rendere più efficienti le proprie attività, per improntare a criteri di sostenibilità tutto il ciclo di vita del prodotto o del servizio, per trasformare l’immensa mole di dati generati dall’impresa in leva per supportare la crescita del business.
La trasformazione digitale non è una novità. Ma quel mix dato dalla crescita dell'e-commerce, dalla carenza globale di semiconduttori, dalla personalizzazione estrema dei prodotti, dal rapido cambiamento dei gusti dei clienti, dalle crescenti preoccupazioni sulla sostenibilità, spingono le organizzazioni ad accelerare la propria trasformazione. Non a caso, il magazine “Conversations for Tomorrow - Intelligent Industry: The Next Era of Transformation” edito da Capgemini evidenzia che il 68% delle organizzazioni pianificano di aumentare gli investimenti futuri nei processi di trasformazione, con iniziative guidate dalla tecnologia. Capgemini ha definito tutto questo “intelligent industry”.

In questo contesto emergono anche le cosiddette smart factories – le imprese che sanno investire sulla loro componente smart – che hanno un potenziale enorme in questo senso. Il loro mercato ha raggiunto i 4,4 miliardi di dollari nel 2019 e si prevede che crescerà nei prossimi cinque anni. La maggior parte delle organizzazioni comprende bene qual è la posta in gioco: nel 2017, il 43% dei produttori aveva già in corso iniziative di smart factories, che sono ulteriormente aumentate al 68% nel 2019. Tuttavia, queste iniziative possono avere successo solo se vengono continuamente calibrate.

Per rispondere al rapido cambiamento dettato dall’evolvere delle tecnologie digitali, oggi entra nel mercato italiano Capgemini Invent, la linea di business in ambito strategia, design, innovazione e trasformazione del Gruppo Capgemini nata per supportare le aziende nel mettere a punto la propria strategia di trasformazione digitale, fornendo loro gli strumenti necessari per identificare “il futuro” del loro business e per implementarlo su larga scala con il supporto di altre realtà del Gruppo. L’annuncio segue il lancio avvenuto nel corso dell’anno di frog in Italia, la creative consultancy parte di Capgemini Invent.
Capgemini Invent offrirà in Italia il suo portafoglio di servizi completo. Il team porta già con sé un bagaglio di solide esperienze nei settori Financial Services, Manufacturing, CPG, Retail & Luxury, Telecommunications, Energy & Utilities, Automotive, Life Sciences.

Attualmente il brand Capgemini Invent vanta una presenza globale, con più di 60 sedi, quasi 40 studi creativi in tutto il mondo e oltre 10.000 persone. Capgemini Invent sarà basata a Roma e a Milano e potrà contare su un team composto da circa 300 professionisti, tra cui strategist, data scientist, product ed experience designer, esperti di brand e tecnologie, a servizio di tutte le imprese davvero motivate a investire nella propria transizione digitale, per essere sempre un passo avanti nel proprio mercato di riferimento.
La scelta di Capgemini di investire sul mercato italiano è un’enorme opportunità per il Made in Italy. Cinquantacinque anni di esperienza e una profonda conoscenza dei settori di mercato rendono Capgemini un partner affidabile per i suoi clienti, in grado di fornire soluzioni innovative per le loro esigenze di business, dalla strategia alla progettazione alle operation, grazie alle competenze in ambito cloud, dati, AI, connettività, software, digital engineering e piattaforme.

Il lancio di Capgemini Invent in Italia è per noi motivo di grande orgoglio” ha commentato Andrea Falleni, Amministratore Delegato di Capgemini Italia. “Con questa business line rafforziamo il posizionamento di Capgemini Italia come partner strategico per sostenere il percorso di trasformazione digitale del Paese”.

"La combinazione di customer engagement, trasformazione digitale e ottimizzazione dei processi aziendali consentirà alle organizzazioni di raggiungere le proprie ambizioni di business e di sostenibilità. Le aziende hanno bisogno di un partner strategico come Capgemini Invent che le aiuti ad abbracciare il cambiamento in corso, identificando nuove opportunità, per le quali disegnare un piano innovativo di sviluppo che accompagni il loro cambiamento. Sono molto felice ed onorata di avere l’opportunità di guidare il team di Capgemini Invent in Italia e di supportare i nostri clienti nei loro processi di trasformazione digitale end-to-end", ha dichiarato Raffaella Santoro, Managing Director di Capgemini Invent in Italia.

L’offerta di Capgemini Invent si articola in particolare in tre aree di specializzazione che mirano a supportare tutti i leader dell’azienda, i cosiddetti CxO.
I servizi di Customer First, guidati da frog Italy, supportano soprattutto i CMO nel ripensare le strategie di marketing, l'engagement e le esperienze personalizzate, nel progettare prodotti e servizi in grado di rivoluzionare il mercato e nel costruire un brand focalizzato sugli obiettivi, sfruttando innovazione, un design incentrato sulla persona, dati e competenze tecnologiche.
La seconda branca è costituita dai servizi di Intelligent Industry, progettati per supportare prevalentemente i COO, i CDO e i CIO nella trasformazione digitale nell’ambito dell'ingegneria, della supply chain, della produzione e dei servizi su scala, e a generare nuovi profitti e una maggiore efficienza grazie a prodotti connessi e intelligenti, nuovi modelli di business e operation intelligenti e sostenibili.
Infine - con un particolare focus su CEO, CFO, HR Director - la terza linea di specializzazione consiste nei servizi di Enterprise Transformation che definiscono strategie orientate all’obiettivo, processi aziendali ottimizzati e basati sui dati, nonchè un approccio digitale e sostenibile nella gestione dei clienti e dei dipendenti.

Loading...
Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti