CREATO PER ITALIANA ASSICURAZIONI

Arriva l'autunno, tutte le insidie dello sport

3' di lettura

Il passaggio dall'estate all'autunno è sempre ricco di promesse, perché viene voglia di mantenere la forma fisica acquisita. L'estate dopo mesi di vita sedentaria, fa sì che molti adulti, non vedano l'ora di misurarsi con gli sport di fatica e di divertimento, lo sci d'acqua, acquascooter o riti apparentemente più innocui come la pallavolo o il calcetto. Magari pensando di buttare giù quel centimetro di girovita preso tra aperitivi e grigliate. Anche per questo, il superlavoro dei pronto soccorso non smette mai, nemmeno durante le vacanze. Poi, al rientro, anche approfittando della fine delle ondate di calore, è il momento ideale per la palestra, la corsa o la bici su strada alla domenica mattina.

L'Istituto Superiore di Sanità (ISS) stima in 300.000 l'anno, in Italia, i casi di infortuni sportivi che richiedono un intervento medico. Più sfortunati gli uomini (85%) forse poiché praticano di più gli sport di contatto. Negli sportivi senior, invece, il 65% dei casi è imputabile a cadute che comportano traumi agli arti inferiori. Le discipline in cui gli over 50 riportano più traumi sono ciclismo, jogging, pallacanestro, pallavolo e sci (Fonte ISS).

Uno studio dell'Università di Cassino ha rilevato la frequenza di incidenti anche in sport come badminton, squash, tennis, padel, pesistica, ginnastica e, ovviamente, negli sport di combattimento.

Il catalogo è vario: il beach volley se praticato in maniera scorretta può causare lussazioni alle spalle, microtraumi ai gomiti e fratture delle dita; i surfisti tendono a essere vittime di traumi cranici, contusioni e lacerazione agli arti inferiori; chi fa trekking, jogging e mountain bike, sport tipicamente estivi, è a rischio per distorsioni alle caviglie, strappi muscolari alla schiena e fratture delle falangi dei piedi (fonte National Health Association). Nel padel, uno sport molto trendy, l'epicondilite è in agguato. Si tratta di quello che comunemente viene chiamato gomito del tennista, l'infiammazione dei tendini estensori del polso e delle dita. E poi ci sono i problemi lombari tipici di uno sport con tante frenate e ripartenze.

Va da sé che, anche per chi pratica lo sport in modo saltuario o amatoriale, la prevenzione è molto importante per evitare gli infortuni. Gli esperti raccomandano l'adozione di stili di vita corretti, di non spingersi oltre le proprie possibilità e di fare attenzione ai segnali del corpo: quando si è troppo stanchi si è molto più a rischio. Fare stretching abitualmente per mantenere muscoli e legamenti elastici e ben allenati potrebbe essere una pratica determinante, in particolare, un buon riscaldamento prima di ogni sessione sportiva. Ovviamente bisogna allenarsi adeguatamente prima e farsi seguire da un esperto con un programma specifico per evitare sforzi esagerati.

Insomma, che siate il tipo di persona che vuole continuare ad essere attiva non solo con il caldo o quella che si sente in colpa per aver trascurato l'attività in estate, è essenziale che siate al sicuro.

Una esigenza che si sta facendo strada nel mercato assicurativo, come conferma Italian Insurtech Association.

Italiana Assicurazioni vuole essere parte di questo spirito con Tandem , polizza messa a punto su misura di singoli e famiglie anche per tutelarsi dagli infortuni legati alla vita quotidiana o all'attività sportiva non professionale. Tandem può prevedere assistenza medica e legale e un aiuto economico in base alle garanzie scelte e alla gravità dell'evento, assicura un indennizzo o una rendita nel caso di inabilità lavorativa, riconosce una diaria per ogni giorno di ricovero e convalescenza, servizi ospedalieri a domicilio e personale per l'aiuto domestico. «Quando la vita cambia, Italiana ti protegge», è il claim della compagnia, parte di REALE GROUP. Tandem, poi, è una delle polizze promozionate nel concorso “chi prima arriva meglio si protegge”, che permette di vincere un voucher di 100 euro per la sottoscrizione della polizza stessa, per coloro che prima si presentano in agenzia*. Italiana conferma la sua vocazione di compagnia di riferimento in ambito Protezione.

* Iniziativa soggetta a limitazioni. Concorso valido fino al 15/12/2022. Prima della sottoscrizione, leggere info, regolamento e set informativo disponibili in Agenzia o su italiana.it

Società Italiana Assicurazioni S.p.A., Via Marco Ulpio Traiano 18, 20149 Milano. Iscritta al Registro delle Imprese di Milano, R.E.A. n. 7851. Indirizzo PEC: italiana@pec.italiana.it

Loading...
Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti