bar

Arriva Breakfast Point, la app per trovare la colazione migliore

di Francesca Milano


default onloading pic

2' di lettura

Trovare il bar perfetto è più difficile che trovare il principe azzurro: se fanno un buon cappuccino hanno brioche surgelate; se i prodotti da forno sono freschi, invece, mettono troppo caffè nel latte macchiato. Come fare, allora, quando è mattina e si ha poco tempo ma non si vuole rinunciare alla colazione? A questa domanda prova a rispondere Breakfast point, la nuova app per chi cerca un posto dove fermarsi a bere un cappuccino, magari non lontano da casa.

L’applicazione per smartphone permette infatti di geolocalizzare i bar del quartiere in cui ci si trova e di consultarne l’offerta di bevande e referenze per un breakfast mattutino, degno di questo nome . Sullo smartphone gli utenti possono visualizzare una breve vetrina descrittiva, con tanto di elenco servizi: parcheggio, wifi, consegna a domicilio eccetera. Inoltre raccolta dei punti con QR Code, recensione a punti e condivisione della colazione tramite WhatsApp è la vera innovazione capace di mettere in rete esercente e clientela.

L’obiettivo dei due fondatori è quello di “digitalizzare” un segmento di mercato poco avvezzo a questa tipologia di sistemi. In questi anni, infatti, l’attenzione è stata rivolta alla ristorazione classica facendo esplodere il mercato del food-tech con una miriade di servizi di food delivery e una serie di app e siti web completamente concentrati sul cibo “da tavola”.

Per sviluppare il loro progetto i due fondatori di Breakfast Point hanno deciso di lanciare una campagna di equity crowdfunding. A breve su Opstart, operatore autorizzato dalla Consob, sarà possibile investire sul progetto e partecipare con quote che partiranno da 250 euro.

Prima colazione: vietato saltarla

Quello delle colazioni è un rito per gli italiani: secondo il rapporto annuale del Fipe il 77,3% consuma, più o meno abitualmente, cibo al di fuori di casa e di questa percentuale il 63,8% lo fa in occasione della colazione. Sono oltre 4 i milioni di italiani che scelgono il bar, con una spesa media che va dai 2 ai 3 euro e un target principale che è quello dei giovani adulti, fra i 25 e i 34 anni. Se poi si scende verso il Sud Italia, dove il bar è considerato un luogo avvolto in una nube di sacralità, si trova una percentuale pari al 24% dei cittadini che spende in media più di 3 euro per fare colazione.

Per i titolari di bar, caffè e pasticcerie Breakfast Point potrà essere un nuovo strumento di marketing, che consentirà di raggiungere, tramite lo smartphone, centinaia di persone che si trovano in quella zona.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...