export

Arriva Ita.Bio, la piattaforma online per esportare il biologico made in Italy

Nata da una partnership tra l’Ice e FederBio, prevede un sito e-commerce per la vendita diretta e azioni promozionali all’estero

di Micaela Cappellini

default onloading pic
(bnenin - stock.adobe.com)

Nata da una partnership tra l’Ice e FederBio, prevede un sito e-commerce per la vendita diretta e azioni promozionali all’estero


2' di lettura

Per spingere i prodotti dell’agricoltura biologica made in Italy sui mercati internazionali arriva Ita.bio, la piattaforma online nata da una partnership tra l’Ice e FederBio. Lo strumento, pensato soprattutto per i mercati di Usa e Cina, si propone di individuare un paniere di prodotti bio italiani a maggior potenziale di espansione a livello internazionale, per poi venderli attraverso i canali dell’e-commerce. Per dare ulteriore supporto alla promozione all’estero del biologico è stato anche istituito un Desk FederBio-Ice presso gli Uffici Agroalimentare & Vini nella sede di Roma dell’agenzia. Infine, è stato studiato un programma congiunto di azioni promozionali: al momento, sono già state confermate le presenze alle fiere Ciofe di Xiamen (novembre 2020), Summer Fancy Food di New York (giugno 2021) e Biofach di Norimberga (febbraio 2021).

In Italia il mercato bio oggi vale oltre 4 miliardi di euro: rispetto a dieci anni fa, la sua crescita è stata del 170%. Ogni anno esportiamo prodotti per oltre 2,2 miliardi. Siamo il Paese Ue con più aziende biologiche (sono oltre 79mila), ma nel 2018 la Francia ci ha sorpassato per superfici coltivate con metodo bio (2 milioni di ettari). E se la Spagna resta leader europeo per superfici a bio, con 2,2 milioni di ettari, il nostro Paese è dunque terzo nel continente, con circa 1,9 milioni su un totale di 13,8 milioni di ettari (il 7,7% rispetto alla superficie coltivata totale.

«Da mesi l’Ice lavora per supportare le imprese nella transizione verso il digitale, dall’ e-commerce alle fiere virtuali - ha detto il presidente dell’Ice, Carlo Ferro - la piattaforma Ita.Bio si inserisce quindi a pieno titolo in questa nuova realtà del commercio internazionale, in particolare nell'attuale momento storico dove la salute delle popolazioni ha assunto un ruolo fondamentale in tutte le economie e così anche le scelte alimentari biologiche». Gli fa eco la presidente di FederBio, Maria Grazia Mammuccini: «Siamo in una fase decisiva per lo sviluppo del biologico, promossa anche dalle nuove strategie recentemente varate dalla Commissione Ue che fanno della bioagricoltura una colonna fondamentale per la crescita del sistema agroalimentare. Ita.Bio rappresenta un concreto strumento di supporto per tutti gli operatori del comparto».

La piattaforma Ita.Bio dispone di tre funzionalità principali: Tracking & Market Measurement, Supporto alla Promozione sui Mercati Internazionali e Comunicazione. Attraverso il Tracking & Market Measurement è possibile monitorare le opportunità di sviluppo del biologico in relazione all’andamento delle vendite, ai modelli di consumo e alle esigenze del consumatore di prodotti bio nei mercati target. La funzione di “Supporto alla Promozione sui Mercati Internazionali”, invece, ha l'obiettivo di creare strumenti di business intelligence aggiornati e veloci.


Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti