ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùenergia

Arriva l’app che calcola la bolletta migliore per l’azienda

Pöyry ha sviluppato un applicativo con cui capire il risparmio energetico delle imprese ma soprattutto per capire le tendenze dei costi e dei contratti di fornitura

di R.E.I.


default onloading pic

2' di lettura

Ma siamo sicuri di usare bene l’energia e di non sprecarla? E come aumentare l’efficienza della propria azienda? Per capire che tipo di contratto energetico cercare, che tipo di fornitore di elettricità e gas preferire, che soluzione negoziale adottare, la tendenza di spesa che avrà sulle bollette. Una multinazionale della consulenza, la Pöyry, ha inventato un’app destinata alle imprese, soprattutto medie e piccole, in modo che i dirigenti o gli imprenditori possano valutare in modo facile se sono efficienti dal punto di vista energetico e che tipo di fornitura energetica meglio si attaglia all’azienda consumatrice.

L’applicativo realizzato da Pöyry Management Consulting Italia, filiale italiana della multinazionale finlandese Pöyry, si chiama Easy, lavora in cloud

e l’obiettivo è sopperire alle carenze del mercato: le grandi aziende possono investire in consulenti e in energy manager, ma le imprese medio-piccole hanno difficoltà a capire se rivolgersi ai tecnici delle società energetiche per conseguire un miglioramento e un risparmio energetico e non riescono a districarsi nel labirinto delle proposte tariffarie.
Molti dirigenti e molti imprenditori temono sempre che le società energetiche cerchino di vendere loro quanti più chilowattora possibile, e hanno sempre il dubbio che la consulenza in efficienza energetica nasconda un tranello. L’applicativo di Pöyry serve proprio a dissipare i dubbi.

Come funziona? Bisogna accedere al sito www.poyryenergymanagement.it e seguire le procedure per ottenere la licenza d’uso e i codici univoci d’accesso per accedere al portale in cloud e inserire i dati indispensabili per consentire l’analisi energetica dell’azienda.

Sono molti i dispositivi digitali che svolgono funzioni mirate nel campo delle misurazioni o dei calcoli per il fabbisogno energetico, ma in genere sono pensati per chi è esperto del settore.

Lo strumento digitale è in grado di gestire al tempo stesso i dati storici del fabbisogno energetico e le previsioni dei consumi, riesce a determinarne la spesa energetica prevista in base alle diverse opzioni di approvvigionamento nel libero mercato dell’energia (ed al trend evolutivo

dei prezzi di mercato), può valutare la fattibilità economica di un investimento in diverse tecnologie di autoproduzione (fotovoltaico, cogenerazione e così via) calandolo nel singolo contesto aziendale, e supportare il processo decisionale nella valutazione delle possibili alternative consentendo analisi multi-scenario.
«Si tratta – sottolinea Antonio Nodari, amministratore delegato della Pöyry Management Consulting Italia - di un sistema realizzato per agli operatori industriali con significativi consumi energetici, ma pensato e sviluppato non da una società di software, ma da un gruppo che ha nel Dna la consulenza aziendale strategica nell’ambito dell’energia, dove è leader di mercato».

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...