finanza sostenibile

Arriva l’indice S&P500 Esg (e Ubs avrà la licenza per l’Europa)

di Vitaliano D'Angerio


default onloading pic

2' di lettura

L’indice più famoso del mondo avrà una versione sostenibile. S&P DowJones Indices ha annunciato oggi il lancio del S&P500 Esg Index «un indice innovativo – si legge nella nota del gruppo americano - che è allineato con le principali linee guida ambientali, sociali e di governance». Inoltre sono stati presentati i nuovi score Esg calcolati da Sam, la unit della società RobecoSam, specializzata nella fornitura di dati Esg, valutazioni e benchmarking. Non solo. Nei prossimi mesi, S&P non si fermerà al mitico 500 ma lancerà indici Esg basati su altri benchmark regionali o per specifici Paesi nelle Americhe, in Europa, Medio Oriente e Africa e Asia-Pacifico. «Siamo entusiasti di introdurre sul mercato questi indici e punteggi Esg innovativi. S&P Dow Jones Indices è stato pioniere dell’indicizzazione Esg oltre 20 anni fa con il lancio nel 1999 del Dow Jones Sustainability World Index, il primo benchmark di sostenibilità globale. La nostra filosofia come fornitore di indici indipendenti è offrire scelta agli investitori. Continueremo a contribuire alla crescita della finanza sostenibile ed economie attraverso i nostri indici», ha dichiarato Alex Matturri, amministratore delegato di S&P Dow Jones Indices.

Ubs Asset Management e gli Etf in Europa

In contemporanea al lancio dell’indice S&P500 versione sostenibile, vi è stato anche l’annuncio dell’accordo con Ubs Asset Management che avrà la licenza di utilizzo in Europa: «Ubs progetta di lanciare un nuovo Etf basato sull’indice questa settimana», si legge nella nota. «Ubs intende essere il principale fornitore di servizi finanziari sostenibili al mondo con lo sviluppo di prodotti innovativi per soddisfare le esigenze in evoluzione dei nostri clienti. Siamo molto lieti di aver unito le forze con S&P Dow Jones Indices e Sam per creare una nuova generazione di Etf, costruita sul più grande indice azionario Usa, consentendo ai clienti di allineare gli investimenti con i loro obiettivi Esg», ha dichiarato Ulrich Koerner, presidente di Ubs Asset Management.

Il nuovo indice

L’indice S&P500 Esg ha come obiettivo il 75% della capitalizzazione di mercato del tradizionale S&P 500. L’indice consente di diversificare e ha un profilo che è strettamente in linea con quello del mercato delle large cap statunitensi. Le società incluse nell’indice sono selezionate in base alla metodologia di punteggio S&P DJI Esg fornita da Sam. S&P DJI ha collaborato con Sam per introdurre una metodologia di punteggio Esg progettata per il nuovo indice S&P 500 Esg e i prossimi indici specifici per Paese e aree geografiche.

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...