smartphone

Arriva Pixel 4, Google raddoppia le fotocamere e monta un radar

di Luca Tremolada


default onloading pic

4' di lettura

Due obiettivi e più intelligenza artificiale. Gli smartphone Pixel di Google presentati a New York mostrano numerose novità sul fronte del trattamento dell’immagine grazie a un uso sempre più raffinato del machine learning. In primo piano un nuovo sensore di movimento che permette di usare i gesti e un display adattativo da 90 Hz per offirre immagini più fluide. Pixel 4 e Pixel 4 Xl sono cresciuti nel tempo. Oggi sono smartphone adulti che guardano da vicino i primi della classe con una specializzazione sull’intelligenza artificiale che non ha rivali. Nella visione di Google i due dispositivi-totem sono sempre più al centro di un ecosistema di prodotti smart. Ecco tutte le novità annunciate oggi

Le novità . Per i Pixel è la prima volta con due obiettivi (12 e 16 megapixel ) La scelta di Mountain View finora è stata quella di concentrarsi sugli algoritmi di gestione dell’immagine tanto da affermarsi secondo numerose riviste specializzate come il migliore sensore dotato di Ai in circolazione (anche meglio di iPhone). Merito del chip Neural Core che si è specializzato nel miglioramento delle immagini attraverso tecniche di elaborazione ed apprendimento alla base delle reti neurali. L’esigenza di un secondo occhio va incontro al mercato che ha dimostrato (con sempre minore entusiamo a dire il vero) di apprezzare molti “occhi” sui propri smartphone. Perfino Apple recentemente ha ceduto con il iPhone 11 inserendo tre obiettivi. Google per ora si è accontentata di due ma ha sdagantato numerose feature tra cui la possibilità di gestire la esposizione per acquisire foto indipendentemente dal tipo di illunazione e la funzio0nalità Live Hdr + che permette di vedere in tempo reale come l’immagine verrà modificata con l’elaborazione. Interessante anche la possibilità di fotografare il cielo stellato senza cavalletto, in particolare la Luna.

Si usa senza toccarlo. Il nuovo Pixel èstato presentato come il primo smartphone con un sensore radar. Motion sense (così l’hanno battezzata) non è la tecnologia che legge le”vene” che abbiamo provato sul modello Lg G8s ThinQ . Utilizza un sensore radar in miniatura per aiutare il telefono a capire cosa sta succedendo intorno ad esso. I sensori posti davanti allo smartphone permettono di interpretare alcuni movimenti delle mani. Nulla di particolarmente sofisticato, se hai le mani sporche e non vuoi toccare lo schermo puoi ad esempio cambiare canzone o chiudere una telefonata. Potete controllare la musica con un semplice gesto di scorrimento, indipendentemente dal fatto che stiate cucinando o correndo sul tapis roulant, mentre il display è spento o anche quando siete su un'altra applicazione. O giocare con i Pokémon come è stato mostrato durante la conferenza stampa.

L’assistente Google capisce meglio e di pi ù, in arrivo in Italia nel 2020. Era il grande atteso dopo gli annunci della conferenza degli sviluppatori di San Francisco. In primis è stata rinnovata l’interfaccia utente, più elegante e minimal nello stile. Il passo in avanti è l’uso del contesto all’interno della conversazione. Il sistema si ricorda in quale occasione hai chiesto una informazione e usa questa informazione nell’interazione in modo da non dovergli spiegare tutto da capo. Ad esempio se sei in chat con una persona e lei ti chiede a che ora prendi l’aereo, dopo avere cercato su Google l’informazione il sistema capisce immediatamente a chi lo devi dire. Sembra una banalità ma non lo è .

Il registratore vocale che trascrive tutto. Molto utile l’applicazione che registra e traduce istantaneamente. Utilizza le tecniche di riconoscimento vocale e machine learning. Sarà presente sugli smartphone delle famiglia Google. Anche Microsoft ha una applicazione di questo tipo.

Come sono fatti Pixel 4 Pixel 4 Xl. Due i modelli presentati, dicevamo. Il primo, più piccolo, con schermo da 5,5 pollici e un altro un po' più grande da 6,3 pollici. Il comparto tecnico , va detto subito, è da numeri “uno”. Sei Gb di memoria Ram, e chip Snapdragon 855 e 64 Gb di spazio per l’archivio di foto, musica e dati. Interessante lo Smoth display che porta l’aggiornamento a una frequeza di 90 Hz e promette una fluidità maggiore per giochi e animazioni. Il display si adatta automaticamente ai normali 60Hz per ottimizzare la durata della batteria. Unica pecca, almeno sulla carta, è appunto la potenza della batteria : 3.700 mAh per Pixel 4 XL e 2.800 mAh per Pixel 4. L’autonomia potrebbe essere il tallone d’achille. I prezzi? Si potranno acquistare su Google Store: da 759 euro il Pixel 4 a 64 Gb fino a 999 euro il Pixel 4 XL quello con 128 Gb. Arriveranno in Italia in due colori, Just Black e Simply White

Il video del Pixel 4

Nuovo design per i Pixel Buds. Lanciate nel 2017 le cuffie Google Pixel Buds entrano nella seconda generazione. Migliorate nell’hardware (adottano una connessione Bluetooth a lungo raggio) e nell’integrazione con Google assistant sono senza fili (la custodia è a forma di uovo) e arriveranno nel 2020 a un prezzo di 179 dollari.

Nest WiFi. Google ha presentato una nuova versione di Nest WiFi, il sistema di router per accedere a Internet tramite le connessioni wireless. Dovrebbe essere costituito da un router principale, che funziona da base, a cui si aggiungono router più piccoli per estendere la copertura del WiFi in più aree della casa. Questi router avrà un piccolo altoparlante, per utilizzare l'Assistente Google.

Ecco i Nest Mini. Si tratta di un aggiornamento dei Google Home Mini lanciati nel 2017. Nest Mini sembra quasi identico a Google Home Mini, tranne per il fatto che viene fornito con altoparlanti migliorati e un supporto da parete incluso. Sarà disponibile in quattro colori: nero, grigio chiaro, corallo e un'opzione blu chiaro. Il prezzo? 49 dollari.

Ritorna il computer portatile. Si chiama Pixelbook Go , piccolo, leggero e progettato per avere una autonomia superiore. Come sistema operativo avrà il Chrome Os mostra un touchscreen da 13,3 pollici. Non è chiaro quando e se arriverà in Europa. Il prezzo per essere economico è economico: si parte da 649 dollari.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...