VOLKSWAGEN

Arriva il Power bank per l’auto elettrica: la ricarica diventa mobile

di Giulia Paganoni

default onloading pic


3' di lettura

Dal 2020 inizierà produzione di serie di una stazione di ricarica mobile e flessibile targata Volkswagen Components.
Basata sul concetto dei power bank per smartphone, la ricarica mobile, dunque potrà ricaricare fino a quattro veicoli contemporaneamente ed essere usata come sistema di accumulo temporaneo di energia elettrica. Sarà prodotta nello stabilimento per la produzione componenti di Hannover, in cui la realizzazione di scambiatori di calore per motori termici sarà gradualmente sostituita da quella di prodotti per la e-mobility.

L'infrastruttura per la mobilità elettrica.
Thomas Schmall, ceo di Volkswagen Group Components, ha affermato: “Lo sviluppo dell'infrastruttura di ricarica sarà un fattore chiave del successo della mobilità elettrica. La stazione flessibile di ricarica veloce sviluppata dalla divisione componenti può dare un impulso chiave in questo ambito. Ciò è confermato dall'interesse considerevole dimostrato da potenziali partner. La stazione di ricarica è parte della responsabilità end-to-end che Volkswagen Group Components si sta assumendo per le batterie ad alto voltaggio – dallo sviluppo delle competenze nella produzione di celle, fino al riciclo. Si tratta di una fase fondamentale per l'intero Gruppo. Allo stesso tempo la conversione della produzione di scambiatori di calore ad Hannover darà prospettive sostenibili per il futuro nell'area di business dell'e-mobility”.

Loading...

La conversione della produzione sarà un altro dei fattori importanti. Infatti, a partire dal 2020, come accennato sopra, la produzione di stazioni di ricarica flessibili rimpiazzerà gradualmente quella di scambiatori di calore, facente parte dell'area di business motori e fonderia. La transizione alla mobilità elettrica permetterà di compiere la necessaria trasformazione e contribuirà ad assicurare i posti di lavoro e a rafforzare la situazione finanziaria dello stabilimento componenti di Hannover.

Dal 2018 sviluppatori e progettisti sono stati coinvolti nel guidare il concept delle stazioni flessibili di ricarica veloce. Il progetto pilota comincerà nell'estate 2019 in collaborazione con la città di Wolfsburg. Dal 2020 la produzione delle prime stazioni di ricarica rapida inizierà nello stabilimento di Hannover. Allo stesso tempo, si discuterà della cooperazione con possibili partner.

La stazione di ricarica è basata sul pacco batterie della piattaforma Meb del Gruppo Volkswagen ed è pensata per utilizzare i suoi moduli che potrebbero così diventare uno standard per tutti i marchi, magari non solo del gruppo.

La stazione poi darà una seconda vita alle batterie dei veicoli elettrici, che perdono capacità di carica nel tempo. Quando un livello residuo definito è stato raggiunto, sarà sostituita e, se supera una attenta analisi, potrà essere riutilizzata in una stazione mobile di ricarica.

Da gennaio 2019, Volkswagen Group Components è un'unità di business indipendente del Gruppo di Wolfsburg responsabile dello sviluppo e fabbricazione di componenti strategici per i marchi. Sono presenti cinque aree di business: motori e fonderia, scatole del cambio e trazione elettrica, telaio, sedili e e-mobility. In quest'area lavorano 80.000 persone in 61 stabilimenti, per un totale di 47 siti produttivi.

Il colosso tedesco sta dando avvio a una nuova era dell'automobile. Le promesse rispetto i modelli riportano numeri molto ambiziosi (a livello di Gruppo): nel 2030 circa 300 i modelli elettrificati, divisi tra ibridi, ibridi plug-in ed elettrici di cui 50 a zero emissioni entro il 2025. E gli investimenti non mancano, anzi. Il gruppo Volkswagen investirà infatti 44 miliardi di euro entro il 2023 in soluzioni e prodotti innovativi.

Viene da sé che è necessaria anche un'infrastruttura per rendere “operativi” questi mezzi. In primis, una rete di ricarica.

Quarta fabbrica al lavoro sulla mobilità elettrica.
La trasformazione consistente del portfolio prodotti verso la e-mobility è un elemento chiave della strategia di Volkswagen Group Components. Con l'introduzione della stazione di ricarica mobile una quarta fabbrica (tedesca) produrrà componenti per la e-mobility.

Nello stabilimento di Braunschweig (Germania) si sviluppano e producono sistemi di batterie per i veicoli elettrici; nel Centro di Eccellenza per celle di batterie di Salzgitter (Germania), si aggiungerà la produzione di statori e rotori per motori elettrici a partire da metà 2019 e, nella prima parte del 2020, uno stabilimento pilota per lo sviluppo del processo di riciclo di batterie ad alto voltaggio. Nella fabbrica di Kassel (Germania) si producono motori elettrici per la generazione di veicoli a batteria. Nell'impianto di Hannover (Germania) il Volkswagen Group Components si concentrerà sull'infrastruttura di ricarica.

Alla luce degli investimenti già fatti, sono già stati ottenuti considerevoli risparmi di costi, per un totale di oltre 750 milioni di Euro nelle fabbriche tedesche dal 2016 alla fine del 2018. Entro il 2025, si prevede un incremento di questi effetti positivi sui guadagni fino a un totale di 2 miliardi di Euro.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti