L’OPERAZIONE

Arriva il primo Italy bond in dollari dal 2010: obiettivo 2-3 miliardi

L'emissione, per garantire una sufficiente liquidità, avrà una base di partenza compresa tra i 2 e 3 miliardi di dollari e una scadenza tra 3 e 10 anni

di Claudio Celio


default onloading pic

1' di lettura

È in rampa di lancio l'emissione del global bond in dollari che segna il ritorno, dopo 9 anni, dell'emittente Republic of Italy sul mercato obbligazionario in dollari.

Il Ministero dell'Economia ha affidato a Barclays Bank, Hsbc Bank e Jp Morgan il mandato per una emissione di bond denominati in dollari. Lo rende noto un comunicato del ministero dell'Economia precisando che l'emissione potrà essere effettuata nel prossimo futuro, in relazione alle condizioni di mercato.

Questa emissione segna il ritorno dell’Italia sul mercato obbligazionario in dollari per la prima volta dal 2010. L'ultima emissione in dollari risale al settembre 2010 (un bond con scadenza triennale emesso per 2 miliardi di dollari).

LEGGI ANCHE / Quanto sarà green il BTp?

Dopo la conference call di lunedì 7 ottobre, dovrebbe arrivare martedì 8 ottobre l'annuncio ufficiale dell'emissione, che sarà distribuita su più tranche. L'operazione, secondo fonti interpellate da Radiocor, dovrebbe chiudersi entro la giornata di mercoledì (considerando che giovedì e venerdì sono in programma le aste di metà mese sul breve e medio-lungo termine).

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...