E-MOBILITY

Arriva il quadriciclo elettrico Mole Urbana: filiera italiana, tre versioni e autonomia fino a 150 km

Disegnato da Umberto Palermo, potrà essere guidato a partire dai 14 anni. Ordini al via da ottobre

di Filomena Greco

default onloading pic
Presentazione della nuova auto elettrica “Mole Urbana” (Ansa)

Disegnato da Umberto Palermo, potrà essere guidato a partire dai 14 anni. Ordini al via da ottobre


2' di lettura

Promette di dare il suo contributo ai nuovi modelli di mobilità. Presentata a Torino, al Museo dell'Auto, Mole Urbana, il quadriciclo elettrico disegnato da Umberto Palermo. Il prototipo ricorda le linee delle carrozze ottocentesche ma interpreta le nuove tendenze in tema di city car: trazione elettrica, possibilità di noleggio anche a lungo termine, prezzo “pop”.

Il progetto della Mole Urbana nasce dall'impegno di una filiera tutta italiana: avrà tecnologia power-trand della Pretto Group, carrozzeria e profilati in alluminio della ETT1 e sedili della Fasp. Alla realizzazione del prototipo ha contribuito anche la Dsd Modelli. Il veicolo inoltre si potrà avere anche grazie ai nuovi sistemi di distribuzione di noleggio della Movim srl. Mole Urbana sarà realizzata in versione small (2,74 metri di lunghezza), medium (2,95 metri) e large (3,2 metri).

Ad accompagnare la presentazione della vettura una mostra allestita con i disegni che 16 artisti internazionali le hanno dedicato, dalle visioni pop art al design postmoderno. Il progetto è ambizioso e promette di rivoluzionare il classico processo produttivo delle autovetture: non lo stampaggio di plastiche e lamiera ma l'utilizzo delle tecniche di estrazione del metallo.

Arriva il quadriciclo elettrico Mole Urbana

Arriva il quadriciclo elettrico Mole Urbana

Photogallery14 foto

Visualizza

Mole Urbana Sarà sul mercato, a cominciare dalle grandi città, entro l'anno. Potrà essere acquistato o solo noleggiato e si potrà guidare a partire dai 14 anni. l‘obiettivo e' produrre 50 modelli nel corso del 2020, 150 nel 2021 fino a salire a 300 unità nel 2023. Forme arrotondate, ruote di grandi dimensioni R18, superfici realizzate con pannelli di vetro, due bauli, per contenere il pacco batterie (anteriore) e i bagagli.

Guida alta, buona visibilita‘, sedili ergonomici e versioni personalizzate: chi sceglie Mole Urbana potrà scegliere la variante naked senza vetri, ad esempio, o modelli adatti a turismo, uso professionale e delivery. In nessun caso però la vettura supera i 500 kg mentre le motorizzazioni elettriche erogano fino a 17kWatt affiancate da batterie da 48 volt, con autonomia compresa tra i 70 e i 150 chilometri, con velocità massima pari a 50 km/h.

La Mole Urbana si guiderà a partire dal 29 ottobre prossimo durante il Dsi guiderà al Salone dell'Auto di Milano Monza. A partire da quella data sarà possibile ordinarla.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti