l’operazione

Arsenale Sgr, prima acquisizione di uffici biotech negli Usa

Il progetto ha un valore complessivo di circa 100 milioni di dollari

di Laura Cavestri

default onloading pic

Il progetto ha un valore complessivo di circa 100 milioni di dollari


2' di lettura

In piena stagione Covid (sia in Italia che negli Usa) Arsenale Sgr – la società di gestione al 100% detenuta dalla famiglia Stevanato – ha chiuso la prima operazione del proprio Fondo Areus I, fondo immobiliare chiuso e riservato ad investitori qualificati. Si tratta di un immobile specialistico misto laboratori/uffici, dedicato a ricerca e sviluppo per il settore farmaceutico, ceduto al fondo dalla società farmaceutica che attualmente lo occupa sino a marzo 2022 e situato nella città di Waltham, a pochi chilometri da Boston, nel Massachusetts, una delle aree a maggior concentrazione di attività Biotech e Farma.

Il progetto prevede un investimento complessivo di circa 100 milioni di dollari tra acquisizione ed adeguamenti, con l’obiettivo di riposizionare l’asset come complesso multitenant, destinato a laboratori di ricerca e uffici/strutture di supporto. L’immobile, costruito nel 1999, si estende su due volumi per una superficie complessiva di circa 13mila metri quadrati ed è già dotato di tutte le infrastrutture specialistiche per attività di ricerca (chimica e biologica).

«La prima operazione del nostro fondo – ha spiegato Massimiliano Rossi, amministratore delegato di Arsenale Sgr – rappresenta con evidenza la nostra strategia value add, cioè diservire settori e tenant molto specifici, che mostrano la propria resilienza ai cicli». «Siamo particolarmente soddisfatti – ha concluso Marco Stevanato, presidente di Arsenale Sgr – di aver concluso un'operazione importante in un'area geografica in cui operano le realtà più innovative del mondo biotech e farma. Continueremo, con il nostro team di investimento, a cercare opportunità legate al mondo della salute». Un interesse che nei prossimi mesi si sposterà sulla costa occidentale degli Usa, in California, in particolare nell’area di San Diego». Se la durata del fondo è stabilita in 7 anni eil rendimento netto atteso medio, per investimento, si colloca tra il 12 e il 15%, «questa prima operazione siglata il 1° giugno – ha concluso Rossi – si stima possa portare un rendimento atteso di poco meno del 20 per cento»

Nata a luglio ma autorizzata da Bankitaia prima di Natale, Arsenale Sgr è la società di gestione fondata e interamente controllata dalla famiglia Stevanato, che da 70 anni guida a Piombino Dese l’omonimo gruppo specializzato nel packaging medicinale e primo produttore mondiale di cartucce per l’insulina. Stevanato, infatti, detiene il 100% di Arsenale Sgr tramite il family office Sfem.
Lanciato a febbraio 2020, il fondo Areus I investe con strategia value-add prevalentemente nella riqualificazione e riposizionamento di spazi direzionali ad uso ufficio e specialistici, situati nei distretti economici di Los Angeles/Sud California, San Francisco/Silicon Valley, Boston e New York.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti