PRIMA EDIZIONE

Art Nouveau Week: per una settimana aprono al pubblico 150 ville Liberty

di Enrico Marro


Casa La Fleur a Torino

2' di lettura

L'apertura straordinaria al pubblico di circa 150 dimore storiche Liberty in tutta Italia e all'estero, ma non solo: anche 120 percorsi specifici, visite guidate, mostre, conferenze, workshop, performance e spettacoli, con in tutto oltre mille guide professionali. L'Art Nouveau Week, dall'8 al 14 luglio, organizzata dall'Associazione Italia Liberty, rappresenta la prima edizione di una manifestazione internazionale nata per celebrare la corrente artistica che tra la fine dell'Ottocento e l'inizio del Novecento travolse la tradizionale accademia. E le date non sono state scelte a caso: tra l'8 e il 14 luglio sono nati sia Giuseppe Sommaruga, uno tra i protagonista del Liberty italiano, che Gustav Klimt, maestro della Secessione Viennese.

Grand Hotel Campo dei Fiori Varese - (Ph. Sergio Ramari)

Tra le dimore storiche Liberty che sarà possibile visitare, sono imperdibili a Savona gli interni di Villa Zanelli, a Gambassi Terme (Firenze) la villa “I Cipressi” con gli affreschi di Chini e De Carolis scoperti di recente, e a Varese il Grand Hotel Campo dei Fiori. Ma verranno aperte al pubblico tra le altre anche villa Faccanoni e villa Surre a Sarnico, Terme del Corallo a Livorno, Palazzo Castiglioni a Milano, villa Galimberti a Stresa, Casa Viviani a Trieste, villa Conti a Civitanova Marche, villa Castelli e Palazzo Re a Giulianova, villa Magrini a Cesenatico, villa Alverà al Lido di Venezia, villa Lydia a Viserba, villino Florio a Palermo, villa Miranda a Catania, villa Serafini a Riccione, Casa Corigliano a Reggio Calabria, villino Ximenes a Roma, oltre a tanti altri siti.

Palazzo Castiglioni a Milano

L'evento più innovativo del programma è comunque il tour “Urbex experience”. Sarà possibile visitare le ville e i palazzi Art Nouveau abbandonati più belli: un'esperienza unica di “avventura urbex”, in cui scoprire dieci siti abbandonati di rara accessibilità. A questa si aggiunge l'esperienza di arte funeraria nei cimiteri monumentali di Staglieno, Milano, Udine con le opere di Raimondo D'Aronco e Torino.

«Il fine dell'iniziativa è anche quello di avvicinare i giovani sensibilizzandoli alla bellezza - spiega il curatore Andrea Speziali - fuori dallo schermo di uno smartphone. Riuscire a creare un dialogo anche con il fruitore comune rispetto alla corrente artistica Art Nouveau. Per questo l'associazione Italia Liberty ha trovato modalità coinvolgenti, che rendono il partecipante protagonista dell'evento, non solo spettatore. L'Art Nouveau Week è un passo verso un risultato di quello che è la mia idea di Turismo Culturale, guardando l'esempio di Barcellona».

Concorsi fotografici e mostre

Una parte degli eventi organizzati per la Settimana dell'Art Nouveau svolgerà anche in periodi più lunghi: è il caso del concorso fotografico Best LibertyCity e delle mostre «Femmes 1900. La donna Art Nouveau» presso la Galleria Harry Bertoia di Pordenone; «Art Nouveau, il trionfo della bellezza» alla Reggia di Venaria a Torino, «Il villino Liberty, progetti e decori» allo Spazio Espositivo Italia Liberty e «Isadora Duncan e le arti figurative in Italia tra Ottocento e Avanguardia» alla villa e Museo Bardini di Firenze. «Liberty Mon Amour». Appunti di viaggio nella Belle Epoque» al Battistero di Veleate, Varese.

loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti