3/5Viaggi

Art of Brick, il lego d’artista arriva a Torino


default onloading pic

L'arte moderna e contemporanea in autunno è di casa a Torino e in Piemonte con un cartellone che coniuga arti visive, musica, teatro e design. Il 10 novembre inaugura The Art of the Brick (fino al 24 febbraio 2019), l'innovativa mostra che utilizza mattoncini LEGO® e ha già fatto il giro del mondo incuriosendo oltre un milione e mezzo di visitatori tra gli Stati Uniti, l'Australia, Taiwan, Singapore, la Cina e ora l'Europa. La mostra è allestita negli ampi spazi della Promotrice delle Belle Arti mette in mostra oltre 80 opere dell'artista Nathan Sawaya tra le quali vi è l'iconica “Yellow”, la celebre scultura a grandezza naturale di un uomo che si apre il petto dalla cui cavità escono migliaia di mattoncini LEGO® gialli. Alla Gam, invece, fino al 24 marzo 2019, si può assistere a un ricco racconto artistico sulla storia del movimento dei Macchiaioli, dalle origini al 1870, con affascinanti confronti con i loro contemporanei italiani. Tra le mostre più innovative fino al 3 febbraio il lavoro di Mike Nelson, l'artista inglese che ha rappresentato la Gran Bretagna alla Biennale di Venezia del 2011. L'autore realizza un nuovo progetto, concepito appositamente per il Binario 1 delle OGR Officine Grandi Riparazioni, uno dei luoghi più innovativi della città: un'installazione ambientale site-specific che invita il pubblico a interagire con l'opera. Passando alla fotografia il Centro Italiano per la Fotografia fino al 13 gennaio 2019, ospita oltre 120 opere tra quadri, fotografie, collages, grafiche, in una mostra che ripercorre la storia della trasformazione del documento, fotografico in opera d'arte. Protagonisti, tra gli altri, gli americani Andy Warhol, Robert Rauschenberg, Jim Dine, Ed Ruschi e gli italiani Mimmo Rotella, Michelangelo Pistoletto, Franco Angeli, e tra i fotografi Ugo Mulas, a cui viene dedicata un'intera sala. E se con Tutti gli “ismi” di Armando Testa, ospitata dai Musei Reali nelle Sale Chiablese fino al 24 febbraio 2019, si celebra questo innovatore che ha saputo tra primi riconoscere l'importanza e la forza delle immagini, con Soundframes fino al 7 gennaio al Museo Nazionale del Cinema Mole Antonelliana una mostra indaga la complessità del rapporto tra musica e immagini in movimento e presenta montaggi di sequenze tratte da film, documentari, making of, interviste a studiosi, musicisti, registi e compositori. Chi volesse andare in giro per musei e centri culturali a novembre può usare la Contemporary Card che consente di visitare gratuitamente tutti i musei dedicati all'arte moderna e contemporanea a Torino e nel Piemonte me nel solo mese di novembre fare un tour completo gratuito su una linea scelta del City Sightseeing Bus. La card dura 7 giorni ed è valida per un adulto e un minore di 12 anni ( 29 euro).

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...