NEl Parco di Veio

Arte sulla via Francigena: 3 nuove opere lungo i cammini della spiritualità

La Regione Lazio inaugura il 12 ottobre al Parco di Veio “Three Gates of IN-Perfection”, un intervento collettivo di Land Art che vede coinvolti tre artisti di fama internazionale: Davide Dormino, Giancarlo Neri e Goldschmied e Chiari

di Donata Marrazzo


default onloading pic
DIALOGO INFINITO Giancarlo-Neri Photo Angelo-Cricchi Courtesy ARTE.it

3' di lettura

L'arte lungo i cammini della spiritualità: sulla via Francigena del nord, crocevia di itinerari storici e religiosi attraversato a piedi da 30mila pellegrini ogni anno, la dimensione interiore e quella del paesaggio si fondono in tre installazioni site specific.

Three Gates of IN-Perfection sulla via Francigena
Le opere di Davide Dormino, Giancarlo Neri e di Goldschmied & Chiari reinterpretano i territori, valorizzando il patrimonio ambientale e culturale, il paesaggio agricolo e le sue mutazioni, nei comuni di Campagnano e Formello, all'interno del Parco di Veio, in provincia di Roma: è il progetto “Three Gates of IN-Perfection”, che conclude e completa quanto è già stato realizzato con il contributo della Regione Lazio sulle rotte del sud, ad esempio, nei comuni di Cori, Terracina e Rocca Massima. E per il Cammino di San Francesco, con “Le Radici Auree” di Mariagrazia Pontorno, a Rivodustri (Rieti), e per quello di San Benedetto, con sculture musicali progettate dalla compositrice Laura Bianchini e dall'artista Licia Galizia: opere che segnano le tappe di preghiera e di meditazione per i viandanti di passaggio a Subiaco, Jenne e Trevi.

L’opera Atlante di Davide Dormino

Il genius loci, il dialogo e l'infinito
L'iniziativa realizzata nel Parco di Veio, coordinata e curata dall'artista e fotografo Angelo Cricchi (con il coinvolgimento del MAXXI, Museo nazionale delle arti del XXI secolo ), parte con “Atlante”, la porta che collega il viaggiatore al luogo, che crea un contatto con il genius loci. Realizzata in marmo di Carrara da Davide Dormino, è una finestra monumentale, aperta su orizzonte e paesaggio. Varco e confine oltre il quale il viandante incontra il mondo: l'IN-perfezione. «In anatomia – spiega l'artista - l'Atlante è la prima vertebra, subito sotto la testa, che, insieme all'epistrofeo ci permettere di avere un maggior grado di mobilità formando l'articolazione che connette cranio e colonna vertebrale. Un anello che congiunge pensiero e azione».

Mucche, cavalli e sculture, l'opera come in un tableau vivant
E se il viaggio è anche l'occasione per incontrare l'altro, basta fare una sosta davanti al “Dialogo Infinito” del napoletano Giancarlo Neri: l'opera è una doppia seduta che è anche un ponte, un arco in acciaio per una comunicazione a due che non si interrompe. Anzi impone il confronto continuo con il diverso da noi. «La Valle del Sorbo è uno spettacolo - dichiara Neri - con boschi, campi e prati attraversati da un sentiero. In alto c'è il santuario della Madonna del Sorbo e sul fondo della valle un corso d'acqua. Ci sono anche mucche e cavalli che pascolano liberi, elementi casuali che potranno entrare a far parte dell'opera come in un tableau vivant».

L’opera “Connessione” di Sara Goldschmied ed Eleonora Chiari

Il terzo Gate è quello della “Connessione”: il viaggiatore che si misura con l'Infinito, che è poi la dimensione interiore del cammino. La scultura realizzata in legno, materiale vivo, transitorio, disegna un cerchio illuminato. Aperto, con un varco, che è quello della conoscenza di sé attraverso il confronto con il divino. L'opera è delle artiste Sara Goldschmied ed Eleonora Chiari.

Il diario di viaggio degli artisti lungo il Cammino
«Le installazioni rappresentano tre tappe diverse di elevazione spirituale in un percorso ideale che vuole essere, al tempo stesso, simulazione in scala ridotta del cammino di una vita», spiega il fotografo Angelo Cricchi (ha firmato importanti campagne pubblicitarie nel mondo della moda). È anche l'autore della mostra “Epilogo”: 30 immagini e un documentario che compongono il diario di viaggio degli artisti lungo il Cammino della Via Francigena. Il progetto “Three Gates of IN-Perfection” è promosso da Fondazione Allori con la direzione artistica di Associazione Culturale Bianca. È stato realizzato con il project management di Patrizia Paganin e la media partnership di ARTE.it

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...