ArtEconomy24

ARTINVESTOR – Come investire con successo nell'arte

  • Abbonati
  • Accedi
In Primo Piano

ARTINVESTOR – Come investire con successo nell'arte

  • –di Silvia Anna Barrilà

Tra le riviste dedicate al mercato artistico in ambito tedesco una delle più note è ARTinvestor, pubblicata a Monaco a cadenza bimestrale dal 2001. Scopo della rivista è informare sulle strategie d'investimento a lungo termine nel campo dell'arte. Nel luglio 2008 l'editore della rivista, Edgar Quadt ha pubblicato un consistente manuale dal titolo ARTinvestor – come investire con successo nell'arte con l'intenzione di dare trasparenza ad un mercato caratterizzato da inefficienza, soggettività e informazioni privilegiate, che però attrae sempre maggiori investimenti, sia da parte dei privati, che da parte delle aziende, le quali utilizzano l'arte contemporanea come strumento di marketing.
Il manuale raccoglie saggi di diversi autori ed è diviso in tre parti: nella prima vengono fornite tutte le coordinate per orientarsi nel mercato. Nella seconda vengono affrontati i casi specifici relativi agli artisti, suddivisi in Blue Chips, Mid Caps e Shooting Stars. Infine nella terza viene proposto un indice per classificare gli artisti.
Partendo dalla moderna teoria del portafoglio di Markowitz e dalle sue riflessioni sulla diversificazione e l'ottimizzazione degli investimenti, l'autore sottolinea come l'arte rappresenti una possibilità d'investimento la cui curva non solo non è influenzata dall'andamento di altri investimenti quali materie prime, obbligazioni e azioni, ma addirittura rimane in positivo anche nei giorni del cosiddetto bear market.
Stabilito ciò, seguono un centinaio di pagine in cui sono esposte a grandi linee le strutture del mercato artistico e ne vengono nominati i protagonisti principali. Gli argomenti sono trattati con una certa superficialità, che lascia emergere la volontà di approfittare del boom del mercato artistico, piuttosto che comprenderlo in profondità. "Che cosa dovrebbero sapere i collezionisti" è il titolo di questa sezione, una sorta di breviario per lanciarsi nel mercato con le conoscenze di base.
In varie tabelle vengono elencate le gallerie top, classificate secondo criteri quali la presenza alle fiere d'arte, le connessioni a livello internazionale (irrinunciabili per chi non ha dependance nei maggiori centri del mercato) e il piazzamento degli artisti rappresentati nelle biennali; altre tabelle riassumono le condizioni delle principali case d'asta e ancora i più importanti fondi (in questo caso si consiglia di preferire le piccole associazioni e agire in sordina per non incorrere in trattamenti svantaggiosi da parte del gallerista).
Consigli utili vengono forniti anche riguardo alle assicurazioni, alla detrazione dalle tasse nel caso di collezioni ereditate (costituite una fondazione!) e alla conservazione delle opere (mai rivolgere le bolle d'aria della plastica per imballaggi verso la superficie del quadro!).
La parte dedicata agli artisti risulta più interessante in quanto rappresenta un utile riassunto dell'andamento sul mercato di 42 artisti. Ogni scheda è provvista di un testo esplicativo, di varie immagini a colori con opere e ritratto dell'artista e, infine, di una tabella con record d'asta, gallerie rappresentanti e un consiglio finale. Per alcuni viene fornita anche una curva dei prezzi dalla fine degli anni ‘90 a oggi.
A conclusione di tali osservazioni sul mercato ARTinvestor propone un indice basato sul principio dell'economia dell'attenzione, che postula una relazione tra il marketing di un artista e i prezzi sul mercato. Misurando la presenza degli artista sulla scena artistica sia da un punto di vista qualitativo che quantitativo viene stilata la lista dei 150 artisti più acclamati del 2006.

Intervista all'autore: Edgar Quadt


ARTINVESTOR – Come investire con successo nell'arte
(Titolo originale: ARTINVESTOR – Wie man erfolgreich in Kunst investiert)









edito da Edgar Quadt
FinanzBuch Verlag, Monaco, 2008
406 pagg.
49,90€
lingua: Tedesco

© Riproduzione riservata