ArtEconomy24

Le fotografie della natura di Salgado e Beard dominano aste e mostre

  • Abbonati
  • Accedi
In Primo Piano

Le fotografie della natura di Salgado e Beard dominano aste e mostre

  • –di Silvia Anna Barrilà

È il trionfo della natura, almeno in fotografia. Mentre il Museo dell'Ara Pacis (www.arapacis.it) a Roma celebra Sebastião Salgado, il fotografo brasiliano noto per i suoi spettacolari scatti in bianco e nero dell'ecosistema terrestre, da Christie's a Londra i collezionisti premiano Peter Beard, il fotografo della savana africana.
All'asta di fotografia di mercoledì 15 maggio, un gruppo di 14 fotografie di Beard sono passate di mano per un totale di più di 550mila sterline (più di 650mila euro) rispetto ad una stima pre-asta di 335mila-490mila sterline.

Le opere provenivano dallo storico Hotel Nord Pinus di Arles, città famosa per il suo festival della fotografia. Le aveva commissionate la proprietaria e collezionista Anne Igou nel 1997 e da allora erano lì esposte. In particolare il lotto 25, intitolato "Tsavo National Park, founded April Fool's Day 1948" del 1968, è stato venduto per quasi 104mila sterline (123mila euro) contro una stima di 40mila-60mila, attestandosi in cima alla lista dei top lot. Il lotto 19, intitolato "Giraffes in mirage on the Taru Desert, Kenya, for the End of the Game" del 1960, è passato di mano per 86mila sterline (poco più di 100mila euro) contro una stima di 50mila-70mila sterline.

"Queste immagini e i loro testi manoscritti unici sono testimoni di un mondo magnifico, un mondo allo stato primordiale, libero e vitale" ha detto delle fotografie l'ex-proprietaria Anne Igou, concludendo: "Ma per quanto tempo ancora?" È lo stesso spirito che sottende le immagini di Salgado, che oltre alla mostra a Roma è attualmente esposto da Phillips a Londra in una "selling exhibition" che si conclude il 7 giugno e che include anche 50 stampe della serie "Genesis", quella esposta a Roma. I prezzi della mostra di Phillips partono da 9.600 sterline (circa 11mila euro) e arrivano fino a 73.400 sterline (87mila euro), ma quelli della serie "Genesis" vengono rilasciati solo su richiesta. Ogni opera è in edizione di 16+3 prove d'artista.
In totale l'asta di Christie's ha raggiunto 1,5 milioni di sterline (1,7 milioni di euro), con il 72% di venduto per lotto e l'86% per valore.

Phillips ha tenuto la sua asta di fotografia a Londra l'8 maggio, totalizzando 1,3 milioni di sterline (1,5 milioni di euro), con il 70% di venduto per lotto e il 76% per valore.
Oltre alle fotografie della natura, i soggetti femminili e i nudi hanno ottenuto i risultati migliori. Da Christie's "Sie kommen, Paris, 1981" di Helmut Newton è stata battuta per 87mila sterline da una stima di 30mila-50mila. Da Phillips il top lot è stato "77 Works" del giapponese Nobuyoshi Araki, famoso per le sue fotografie erotiche di donne legate. Il lotto era composto da 77 opere che sono state battute per 110.500 sterline (130mila euro), un record per l'artista. L'appuntamento da Sotheby's, invece, è a Parigi il 29 maggio. Anche qui un nudo di Helmut Newton domina l'offerta: è Naomi Campbell a Cap d'Antibes nel 1998, con una stima di 80mila-120mila euro.


© Riproduzione riservata