ArtEconomy24

Tefaf ridisegna la squadra delle tre fiere

  • Abbonati
  • Accedi
mercato dell’arte

Tefaf ridisegna la squadra delle tre fiere

TEFAF(The European Fine Art Foundation) ridisegna l’organizzazione delle sue tre fiere – TEFAF Maastricht, TEFAF New York Fall e TEFAF New York Spring– con otto nuove nomine nel Consiglio e nove nel Comitato Consultivo di TEFAF New York. “TEFAF è lieta di annunciare nuove entrate sia nel Consiglio di TEFAF che nel Comitato Consultivo di TEFAF New York. Quest'anno l'organizzazione TEFAF ha visto alcuni dei suoi sviluppi più significativi. Per tenere il passo del mercato dell'arte, in continua evoluzione, è fondamentale che l'approccio del Consiglio sia dinamico e proiettato in avanti, affinché l'amministrazione di TEFAF continui a rispecchiare il suo ruolo di guida esperta della comunità globale dell'arte” ha annunciato Willem van Roijen, presidente di TEFAF.

“Inoltre, lo sviluppo e le aggiunte al Comitato Consultivo di TEFAF New York assicureranno che gli standard esigenti di TEFAF vengano rispecchiati dalle due fiere che ogni anno vanno in scena a New York, in autunno e primavera. I nuovi membri di entrambi i consigli sono accomunati da un fermo impegno nei confronti delle arti, e aiuteranno a spingere in avanti il miglior sistema di compravendita di opere d'arte per TEFAF”.

Come si compone il nuovo Consiglio di TEFAF?

Operatori, ma non solo, anche docenti universitari e direttori di musei. Una cosa è certa che l’unico italiano presente, Fabrizio Moretti, ha deciso di lasciare e quindi non compare più nessun nome italiano nel consiglio della fiera di arte antica e moderna più importante al mondo. Ma vediamo chi sono i nuovi entranti: il gallerista Ben Brown – inizia la sua carriera da Sotheby's dove per 10 anni lavora nel dipartimento di Arte Contemporanea sino a diventarne direttore, prima dell'apertura di Ben Brown Fine Arts, è per due anni condirettore amministrativo della Waddington Gallery, partecipando entrambe le volte a TEFAF Maastricht, per poi prendervi parte, dal 2009, con la sua galleria londinese Ben Brown Fine Arts e aprirne dopo una anche a Hong Kong -; il gallerista Jorge Coll – amministratore delegato di Colnaghie cofondatore della galleria Coll & Cortésdi Madrid, che ha preso parte a TEFAF Maastricht per la prima volta nel 2012, vendendo opere di grande importanza a oltre 40 musei internazionali; l’art advisory Nanne Dekking – cofondatore e amministratore delegato di Artory LLCdi New York e Artory GmbH di Berlino e prim’ancora da Sotheby's New York e vicepresidente di Wildenstein & Co; la filantropa Marina Kellen French – vicepresidente della Fondazione di Anna-Maria e Stephen Kellen, oltre che presidente della Fondazione Marina Kellen French, già direttrice amministrativa della Metropolitan Opera, socia della Morgan Library and Museum, e membro dei Consigli di Carnegie Hall, del Metropolitan Museum of Art, di WNET e dell'Accademia Americana di Berlino. Inoltre, fa parte del Comitato Consultivo della National Gallery of Art di Washington DC e consigliere a vita della Morgan Library; Georg Laue, storico dell'arte, curatore e mercante d'arte di seconda generazione, nel 1997 ha fondato Kunstkammer Georg Laue a Monaco e si è specializzato negli oggetti delle cosiddette camere delle meraviglie (Kunstkammer) del Rinascimento e dell'era Barocca, nel 1999 ha fondato la propria casa editrice pubblicando, da allora, oltre 15 libri dedicati a vari temi inerenti le camere delle meraviglie rinascimentali, da quasi 20 anni, la Kunstkammer Georg Laue partecipa a TEFAF Maastricht; la collezionista Heidi McWilliams nel Consiglio e nel Comitato Esecutivo della Park Avenue Armory di New York, dal 2008 al 2011 ha collaborato con la Shenzhen Development Bank, collezionista molto attiva con un interesse particolare nelle sculture, fotografie e opere d'arte moderna, contemporanea e del dopo guerra; il consulente Franck Prazan, dal 2004 ad Applicat-Prazan, ha lavorato da Cartier in Canada, da Louis Vuitton Moët Hennessya Le Bon Marché, e poi da Christian Dior e Christie's, nel 2001 ha cofondato Lasartis (per la consulenza d'arte); lo storico d'arte olandese e direttore Generale Emerito del Rijksmuseum Wim Pijbes, che dirige Stichting Droom en Daad (fondazione Dream and Do), fondo privato che supporta arti e cultura; è anche docente del dipartimento di Storia dell'Arte dell'Università di Cambridge, presiede il Consiglio di Supervisione di Droog Design, fa parte dei Consigli del Museum Voorlinden e della Rembrandt Society.

Il nuovo consiglio di Tefaf ora si compone di Willem Van Roijen in qualità di presidente temporaneo del Consiglio e presidente del Comitato Esecutivo;
Konrad Bernheimer, presidente della divisione Pictura, membro del Consiglio e del Comitato Esecutivo, Ben Janssens, presidente della divisione Antiquairs, membro del Consiglio e del Comitato Esecutivo, James Roundell membro del Consiglio e del Comitato Esecutivo, Hidde Van Seggelen, membro del Consiglio e del Comitato Esecutivo, altri membri sono David Cahn, Jonathan Green, Johnny Van Haeften, Ugo Pierucci, Christophe Van De Weghe e il collezionista George Abrams, come detto i nuovi entranti sono Ben Brown, Jorge Coll; Nanne Dekking, Marina Kellen French, Georg Laue; Heidi Mcwilliams; Wim Pijbes; Franck Prazan.

Comitato consultivo di Tefaf New York. Le nove nuove entrate del Comitato Consultivo di TEFAF New York sono leader a livello globale dei settori di imprese, design, arte, cultura e istruzione, che presenterà la sua fiera inaugurale Spring dal 4 all'8 maggio prossimi, a cui prenderanno parte 93 mercanti d'arte mondiali specializzati in Design e in Arte Moderna e Contemporanea, insieme a un piccolo numero di espositori che presenteranno gioielleria, Arte Africana e Oceanica e antichità.
I nove nomi nuovi sono: Agustin Arteaga, PhD è il direttore Eugene McDermott del Dallas Museum of Art (DMA); Philippe De Montebello, direttore emerito del Metropolitan Museum of Art (dopo la sua attività dal 1977 al 2008) e attualmente è il primo professore Fiske Kimball in Storia e Cultura dei Musei all'Institute of Fine Arts dell'Università di New York; Layla Diba, ricercatrice indipendente, consulente d'arte, collezionista e curatrice specializzata nell'arte iraniana moderna del XIX secolo; Kaywin Feldman, PHD è direttore della Fondazione Nivin and Duncan MacMillan e presidente del Minneapolis Institute of Art (Mia); AlexaHampton, interior designer, proprietaria e manager di Mark Hampton LLC; Julia Marciari-Alexander, PhD e direttore Esecutivo del Walters Art Museum di Baltimora; Alejandro Santo Somingo, finanziere e filantropo;
Salvador Salort-Pons, direttore, presidente e ad del Detroit Institute of Arts; Mitchell Wolfson, JR è un imprenditore americano, collezionista e fondatore del Wolfsonian Museum di Miami Beach, Florida, e di Nervi, Genova.

© Riproduzione riservata