ArtEconomy24

In asta da Wright momento magico per il vetro italiano

  • Abbonati
  • Accedi
collezionare

In asta da Wright momento magico per il vetro italiano

Ercole Barovier “intarsio” battuto per 87.500 dollari rispetto a una stima di 30.000 a 40.000 dollari. Courtesy Wright.
Ercole Barovier “intarsio” battuto per 87.500 dollari rispetto a una stima di 30.000 a 40.000 dollari. Courtesy Wright.

La casa d'aste americana Wright ha battuto lo scorso 23 maggio l'asta Important Italian Glass: A private Chicago Collection”, realizzando un totale di 2,741 milioni di dollari (81% del numero lotti e il 150% in valore). La collezione apparteneva a una coppia di Chicago e tra i 129 lotti offerti in asta vi erano pezzi importanti di Paolo Venini, Fulvio Bianconi, Ercole Barovier, Dino Martens e Thomas Stearns e offriva una visione rara e completa del vetro di Murano degli anni '50 e '60.

Nel corso dell'asta sono stati segnati importanti record e tra questi è stato battuto il prezzo più alto mai raggiunto per un vetro di Murano, “La Sentinella di Venezia”, 1962 dell'artista americano Thomas Stearns: 737.000 dollari rispetto a una stima compresa tra 300 e 500 mila dollari.

“La Sentinella di Venezia”, 1962, opera scultorea, è uno dei due lavori rimasti della serie di tre, l'altro fa pare della collezione Olnick Spanu. Concepito da Thomas Stearns come tributo a Venezia e Murano riflette perfettamente l'esperienza dell'artista americano sull'isola di Murano. Per due anni, a partire dal 1960, Stearns ha lavorato da Venini sfidando i maestri soffiatori con i suoi progetti sperimentali e complessi.

Fulvio Bianconi, Con Macchie, modello 4324, Venini,1950, battuto per 149.000 dollari, stima 90.000–120.000 dollari, Courtesy Wright

Il risultato oltre a confermare ancora una una volta la continua crescita del vetro italiano nelle aste internazionali supera il precedente record segnato da un altro lavoro di Thomas Stearns per Venini “Facades of Venice” (1962), una coppia di opere cilindriche, vendute per 612.500 dollari su una stima inedita di 500.000 dollari daSotheby's a New York nel dicembre 2016.

La Sentinella di Venezia (1962), Thomas Stearns battuto per 737.000 dollari rispetto a una stima di 300.000 a 500.000 dollari, Courtesy Wright.

Diverse le opere che hanno battuto prezzi di gran lunga superiori alle stime e tra questi il lotto 149 un vaso “Con Macchie” (modello 4324) disegnato da Fulvio Bianconi per Venini è stato aggiudicato per 149mila dollari rispetto a una stima di 90-120mila dollari. Di Fulvio Bianconi sono state messe in vendita anche le iconiche opere di “Pezzati”, “Spicchi” e “Fasci”. Ecco alcuni prezzi segnati: il lotto 113, “Pezzato”, 1951 (modello 3541) presentava una stima di 25-35mila dollari è stato battuto per 41.600 dollari e, in generale, la serie “Pezzati” ha segnato prezzi interessanti e per la maggior parte superiore alle stime alte.

Non mancavano i disegni geometrici di Ercole Barovier in asta erano 39 i vasi offerti con alcuni degli esempi più rari, in particolare un vaso di “Intarsio” a cinque colori, battuto per 87.500 dollari rispetto a una stima di 30-40mila dollari (lotto 195). Interessante notare che i prezzi segnati dagli altri vasi “Intarsio” sono stati di gran lunga superiori alle stime. Ecco alcuni esempi, il lotto n. 194, battuto per 62.500 dollari (stima 15-20mila dollari), lotto n. 191, 52.500 dollari (stima 10-15mila dollari), lotto 193, 50mila dollari (stima 15-20mila dollari).

Dino Martens, Geltrude, modello 5299, Aureliano Toso,1954, battuto per 37.500 dollari (stima 30.000-40.000 dollari. Courtesy Wright.

Di Dino Martens per Aureliano Toso in asta erano offerti un vaso “Geltrude”, 1954 (modello 5299) venduto per 37.500 dollari un valore compreso tra la stima minima di 30mila e quella massima di 40mila, un raro vaso “Sirventese” ondulato che ha segnato un prezzo pari a 75mila dollari superiore alle stime comprese 50-70mila dollari e della serie “Eldorado” il lotto numero 212 (modello 5271) ha segnato un prezzo pari 62.500 dollari all'interno del range delle stime comprese tra 50-70mila dollari.

© Riproduzione riservata