ArtEconomy24

Nasce Sotheby’s Home, un e-commerce dedicato al design

  • Abbonati
  • Accedi
collezionare

Nasce Sotheby’s Home, un e-commerce dedicato al design

Dopo il canale dedicato al vino, la casa d'aste Sotheby's ha lanciato un nuovo e-commerce specializzato in design, arredi vintage e antichi, oggetti decorativi e accessori chiamatoSotheby's Home. Un canale che nasce dall'acquisizione, lo scorso febbraio, della piattaforma Viyet, creata a New York nel 2013. Il sito, che adesso rimanda direttamente a Sotheby's Home, nei mesi dopo la fusione con la casa d'aste americana quotata in borsa ha visto aumentare il suo traffico del 200%, raddoppiando così il fatturato mensile. Inoltre ha potuto ampliare l'inventario, creando nuovi rapporti con oltre 60 partner tra cui gallerie di New York come Bernd Goeckler Antiques, Patrick Parrish Gallery, James Infante, Jason Jacques Gallery, Moderne Gallery di Philadelphia e Casati Gallery, fondata dall'italiano Ugo Alfano Casati a Chicago nel 2003, e con marchi come Donghia, Janus et Cie, Kravet, Roche Bobois.

La rivincita del design. Il nuovo canale, infatti, è pensato come una piattaforma dedicata a collezionisti, appassionati, galleristi, decoratori, ai quali vengono offerti oggetti provenienti da collezioni esclusive che in precedenza non sarebbero state disponibili online, da showroom e gallerie, oltre a pezzi unici di rivenditori, interior designer e collezionisti privati. Per i venditori Sotheby's ha concepito un servizio completo che va dalla fotografia dell'oggetto al trasporto. Il settore del design è un comparto del collezionismo che sta crescendo enormemente negli ultimi anni. Anche in Italia da qualche anno viene indicato dagli esperti delle case d'aste nazionali tra i segmenti in più rapida crescita, in grado di attirare una clientela internazionale, per cui in tanti aprono nuovi dipartimenti ad esso dedicato. Alla fine del primo semestre 2018 lo hanno segnalato tra i migliori segmenti del periodo i responsabili diBabuino, Blindarte, Boetto, Cambi, Capitolium, Il Ponte, Sant'Agostino. Anche il Gruppo Finarteha debuttato in questo campo nel primo semestre del 2018 e ha dichiarato la volontà di ampliarlo ulteriormente in futuro perché intravede potenziale di crescita. Vanno forte, in particolare, i grandi nomi degli anni '50 e '60 come Giò Ponti, Franco Albini, Ico Parisi e Ignazio Gardella e l'illuminazione italiana degli anni '50 con Fontana Arte e Arredoluce. Da Il Ponte si è registrata anche una lenta ma graduale crescita d'interesse per il design italiano degli anni '70.

© Riproduzione riservata