AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca e sfrutta l'esperienza e la competenza dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni. Scopri di piùModa

Asos crolla a Londra, taglia stime 2022 causa pressioni inflazione

La società ha rivisto la crescita del fatturato per il 2022 nella gamma del 4-7% contro il 10-15% indicato in precedenza e ha abbassato a 20-60 milioni di sterline le stime di un utile rettificato ante-imposte dai 110-140 stimati finora

di Giuliana Licini

(Bloomberg)

2' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Tonfo di Asos alla Borsa di Londra, dopo che la società di abbigliamento online ha rivisto nettamente al ribasso le sue previsioni per l’esercizio a causa dell'impatto delle forti pressioni inflazionistiche. Il gruppo ha anche annunciato la nomina di un nuovo ceo. Il titolo è arrivato a perdere quasi il 30%. In un comunicato, la società ha rivisto la crescita del fatturato per il 2022 nella gamma del 4-7% contro il 10-15% indicato in precedenza e ha abbassato a 20-60 milioni di sterline le stime di un utile rettificato ante-imposte dai 110-140 stimati finora. Asos motiva il taglio della guidance con «la volatilità del mercato e il maggior tasso di reso» dei prodotti.

«Quello che è chiaro, sulla base del significativo aumento delle restituzioni, è che le pressioni inflazionistiche stanno sempre più influenzando il comportamento dei nostri clienti negli acquisti», ha spiegato il coo Mat Dunn. Il warning è arrivato assieme all’aggiornamento sull’andamento delle vendite nei tre mesi a fine maggio. Il fatturato del gruppo è aumentato del 4% a 987,9 milioni rispetto allo stesso periodo del 2021, ma diminuito del 20% considerando il dato storico dello scorso anno che includeva anche la Russia, dove Asos ha sospeso le vendite dal 2 marzo, in seguito all’invasione dell’Ucraina. In Gran Bretagna il fatturato è cresciuto del 4% a 431 milioni e negli Usa del 15% a 142 milioni, mentre nella Ue è diminuito del 2% a 294 milioni e nel resto del mondo il calo è stato dell’8%.

Loading...

Le restituzioni sono aumentate sia nel Regno Unito sia nella Ue, ha precisato la società, indicando anche che il margine lordo è diminuito di 310 punti base al 44% a causa dell’altro costo delle spedizioni, dei sostenuti livelli di attività promozionale e anche per il mix di prodotti. Nei primi nove mesi dell’esercizio il fatturato è aumentato del 2%, escludendo la Russia a 2,98 miliardi. Asos ha anche reso nota la nomina a ceo con effetto immediato di Josè Antonio Ramos Calamonte, un ex-McKinsey, poi passato da Inditex, Esprit e Carrefour e che finora è stato direttore commerciale del gruppo. Jorgen Lindemman è stato invece nominato presidente dal primo agosto al posto di Ian Dyson. Asos è un dettagliante di abbigliamento online che si rivolge soprattutto ai giovani - come spiega nel suo sito - «in oltre 200 mercati, offrendo oltre 100mila prodotti, di quasi 900 marchi globali o locali di terze proprio e dei propri marchi», come Asos Design e Asos Edition. Tra i brand ci sono Topshop, Topman e Miss Selfridge.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti