Dopo gli scontri

Assalto alla Cgil: «Matrice fascista», scontro Meloni-Letta. Landini: il 16 in piazza

Manifestazioni di solidarietà in numerose città. Il sindaco di Milano Sala: non possiamo restare indifferenti alla violenza squadrista e all’intolleranza

Letta: "Il 16 saremo in piazza. In Parlamento chiederemo lo scioglimento dei movimenti fascisti"

4' di lettura

Un’assemblea generale a Roma e camere del lavoro aperte e presidiate in tutta Italia: è la risposta della Cgil all’assalto squadrista di sabato pomeriggio alla propria sede nazionale di Corso d’Italia da parte di alcune persone che si sono staccate dalla manifestazione No green pass organizzata a piazza del Popolo. Mentre una grande manifestazione nazionale e antifascista per il lavoro e la democrazia è stata annunciata da Cgil, Cisl e Uil per sabato 16 ottobre.

Landini: sciogliere formazioni che si richiamano a fascismo

Quello di sabato è stato un «disegno preordinato e coordinato. È stata un’azione squadrista e fascista, non ci sono altre definizioni, la scelta di colpire la Cgil e il mondo del lavoro è un atto inaccettabile» ha detto il segretario della Cgil Maurizio Landini all’assemblea generale del sindacato. «Tutte quelle formazioni che si richiamano al fascismo vanno sciolte e questo è il momento di dirlo con chiarezza» ha aggiunto il leader sindacale.

Loading...

Al presidio di solidarietà a Roma anche Fdi

Al presidio di solidarietà nella sede romana del sindacato hanno preso parte numerosi esponenti politici. «Sono andato a Corso Italia perchè noi condanniamo ogni forma di violenza politica, specie quando colpisce i lavoratori e le loro rappresentanze ha detto il capogruppo di Fdi alla Camera Francesco Lollobrigida. Che a proposito della richiesta di Landini di sciogliere le formazioni politiche di ispirazione fascista commenta: «Noi siamo il partito della legalità, siamo contro ciò che contrasta con la legge ma non spetta a me decidere, la Costituzione assegna questo diritto dovere alla magistratura». «È molto importante che le forze politiche oggi qui ci siano, la difesa della democrazia e della Costituzione è centrale. Mi auguro che tutti siano coerenti con la loro presenza qui davanti» il commento di Landini.

Da Madrid, dove partecipa alla convention nazionale di Vox, partito di estrema destra spagnolo, la leader di Fdi Giorgia Meloni commenta: «È sicuramente violenza e squadrismo poi la matrice non la conosco. Nel senso che non so quale fosse la matrice di questa manifestazione ieri, sarà fascista, non sarà fascista non è questo il punto. Il punto è che è violenza, è squadrismo e questa roba va combattuta sempre». Mentre è arrivato solo in serata il commento di Matteo Salvini, in diretta su Fb: «Condanno ogni genere di violenza sin che campo: ci attacca un poliziotto, chi assalta un sindacato, sono criminali. Anche a Milano, estremisti ma di sinistra. Io condanno ogni estremismo di destra e di sinistra. Ma non è giusto parlare delle poche decine di chi è stato arrestato e non delle migliaia che hanno espresso le proprie idee».

Scontro Meloni-Letta sulla matrice fascista

Il commento della Meloni da Madrid non è bastato a placare le polemiche, anzi: «Se Giorgia Meloni - è stata la prima replica dal Pd - non sa riconoscere la matrice della violenza di ieri, se non sa chi siano gli esponenti di Forza Nuova arrestati per quegli atti di violenza, glielo spieghiamo noi: sono i capi di una organizzazione notoriamente e orgogliosamente fascista». E più tardi è intervenuto lo stesso segretario dem Enrico Letta, sottolineando come oggi Meloni parlasse come ospite d’onore «dal congresso di Vox, il partito neofranchista, il partito che vuole rilegittimare il regime franchista in Spagna». «Quella di Meloni - ha rincarato poi il leader dem parlando nel pomeriggio davanti alla sede della Cgil - è stata una frase infelice. La matrice più evidente di così non può essere, la matrice dell’assalto alla Cgil è fascista».

Speranza: conquistare la fiducia di chi teme i vaccini

In serata, intervenendo a “Che tempo che fa” su Rai3. il ministro della Salute Roberto Speranza apre al dialogo con i no vax “non violenti”: «Anche io sono per tenere il pugno di ferro anche contro chi si richiama all’estrema destra. Altra cosa è lavorare per conquistare la fiducia di tanti che non sono paragonabili ai violenti ma hanno ancora paura dei vaccini».

Sala: Milano antifascista, noi al fianco di Cgil

A Milano al presidio delle forze democratiche e antifasciste che si sono date appuntamento sul piazzale della Camera del Lavoro metropolitana di Milano c’era anche il sindaco appena rieletto Giuseppe Sala: «Il nostro posto è qui, alla Camera del Lavoro, al fianco della Cgil Confederazione generale italiana del lavoro e di tutte le forze e le istituzioni democratiche del Paese. Non possiamo restare indifferenti alla violenza squadrista e all’intolleranza. Milano non si volta dall’altra parte. Milano è antifascista».

I presidi da Bologna a Napoli

Presidi sono stati organizzati in numerose città. «La sede della Camera del Lavoro di Napoli resterà aperta in concomitanza con l’assemblea generale della Cgil nazionale, convocata d’urgenza a Roma, dopo l’atto squadrista di matrice fascista che ha colpito ieri la sede nazionale, devastata da quattro criminali. Si è trattato di un attacco al mondo del lavoro e alla democrazia del Paese, che evidentemente non ha fatto ancora i conti del passato. Chiediamo che venga applicata la legge Scelba e che queste organizzazioni vengano dichiarate illegali e sciolte» ha dichiarato il segretario organizzativo Cgil Napoli e Campania, Giuseppe Metitiero.

Durante la visita a Firenze alla sede cittadina della Cgil, dove si è tenuto un presidio in risposta all’attacco subito ieri dalla sede nazionale del sindacato, il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani ha commentato: «Quando ieri sera ho visto le immagini di Roma mi sono reso conto della gravità di quanto accaduto. Si è trattato di un vero e proprio attacco squadrista che ci riporta indietro esattamente di cento anni, quando episodi come questo portarono in breve tempo alla Marcia su Roma e all’avvento del fascismo».

Coronavirus, per saperne di più

Le mappe in tempo reale

L’andamento della pandemia e la campagna di vaccinazioni sono mostrati in tre mappe a cura di Lab24. Nella mappa del Coronavirus i dati da marzo 2020 provincia per provincia. In quelle dei vaccini l’andamento in tempo reale delle campagne di somministrazione in Italia e nel mondo.
Le mappe: Coronavirus - Vaccini - Vaccini nel mondo

Gli approfondimenti

La pandemia chiede di approfondire molti temi. Ecco le analisi, le inchieste, i reportage della nostra sezione 24+. Vai a tutti gli articoli di approfondimento

La newsletter sul Coronavirus

Ogni venerdì alle 19 appuntamento con la newsletter sul Coronavirus curata da Luca Salvioli e Biagio Simonetta. Un punto sull’andamento della settimana con analisi e dati. Qui per iscriversi alla newsletter

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti