videogames

Assassin’s Creed Valhalla, scopri la vita gloriosa e brutale del vichingo

Il nuovo gioco di Ubisoft è prima di tutto una storia potente, un libro aperto sulle leggende norrene. Violento, brutale è forse uno dei migliori capitoli della saga

di Luca Tremolada

default onloading pic

Il nuovo gioco di Ubisoft è prima di tutto una storia potente, un libro aperto sulle leggende norrene. Violento, brutale è forse uno dei migliori capitoli della saga


2' di lettura

Assassin's Creed Valhalla è prima di tutto una storia potente, un libro aperto sulle leggende norrene. Violento, brutale nella forma e nella sostanza è forse uno dei migliori capitoli della saga anche se si porta dietro, complice la pandemia, difetti e imperfezioni degli ultimi capitoli. Spettacolare nel suo impatto scenico, ricco di contenuti e cose da fare si distingue finalmente per una sceneggiatura più curata. Lo abbiamo provato su Xbox Series X (ma lo trovate anche per Ps4, Ps5, Xboxo One, Pc e Stadia).

L'uso dell'illuminazione è un indiscutibile punto di forza, sempre a patto di possedere un televisore 4k con Hdr. La scelta degli sviluppatori è stata quella di tenere il più possibile alta la risoluzione dell'immagine, quindi non offendiamoci se il giorno perde in frame rate. Per un open world con elementi di gioco di ruolo come Assassins Creed l'impatto visivo e le scelte narrative e artistiche prevalgono sugli agognati 60fps.

Loading...
Assassin's Creed Valhalla Gameplay Walkthrough

La storia

Siete Eivor, un vichingo/a grande e grosso. Potete scegliere se essere maschio o femmina (come anche in Odyssey), se riempirvi di tatuaggi e la dimensione dell'ascia da brandire. Entrate in contatto con gli Assassini per merito (o per colpa) di vostro fratello Sigurd che ha attraversato l'Europa fino a raggiungere Costantinopoli. La vostra sarà una epopea che vi porterà sulle coste inglesi, a razziare villaggi, bruciare monasteri, cantare canzoni per tornare poi a razziare ancora villaggi. Il linguaggio è brutale ma a tratti esilarante, come anche le battaglie sono un trionfo di lame e teste tagliate.

Assassin's Creed Valhalla, scopri la vita gloriosa e brutale del vichingo

Assassin's Creed Valhalla, scopri la vita gloriosa e brutale del vichingo

Photogallery5 foto

Visualizza

Cosa ci è piaciuto

Assassin's Creed Vahalla deve tantissimo alla splendida serie tv Vikings, almeno nell'estetica. Lato gameplay, il gioco di Ubisoft è muscolare, c’è tantissimo da fare e disfare, alleanze con le fazioni vichinghe e terre britanniche da depredare. Andrete avanti ascia in mano per almeno quaranta ore. Ma il salto in avanti è ancora una volta nel suo essere un libro interattivo, ricco di spunti e approfondimenti per imparare qualcosa di più sui miti, le leggende e la religione norrena. Il consiglio è quello di potenziare il vostro insediamento per avere accesso ad Asgard. Mi raccomando.

Cosa non ci è piaciuto

Come in Assassin's Creed Odyssey, i combattimenti risentono di una intelligenza artificiale non sempre all'altezza. E durante le battaglie vi capiterà di incontrare personaggi incastrati nel terreno o immobili, magari terrorizzati dalla vostra ascia. Ed è un peccato perché gli assalti al castello o gli scontri campali sono l’aspetto più spettacolare di questo episodio.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti