L’assegno unico per i figli è legge: dai beneficiari agli importi, come funziona

1/8Via libera in Senato

L’assegno unico per i figli è legge: dai beneficiari agli importi, come funziona

L'assegno unico e universale diventa legge con il via libera del Senato che ha approvato oggi in via definitiva il disegno di legge delega che lo istituisce. Il disco verde sul testo già approvato dalla Camera il 21 luglio 2020, è arrivato sostanzialmente all'unanimità con 227 sì, nessun voto contrario e 4 astenuti.

Si tratta di un provvedimento che fa parte del Family Act e consiste, a partire da luglio, in una quota media mensile di circa 250 euro che verrà data a ciascun figlio, dal settimo mese di gravidanza fino ai 21 anni di età (se studente o disoccupato). «Confermo a nome del governo - ha detto la ministra della Famiglia Elena Bonetti - l'impegno di dare seguito alla delega attuando l'assegno entro il termine del primo di luglio come previsto». Ecco il dettaglio del provvedimento.

ANALISI / Ultime occasioni per rianimare l’Italia a demografia zero

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti