La diretta di Morandi e conte su rai 1

Assisi, nel nome di Francesco raccolti 1,5 milioni per le mense francescane

La maratona di solidarietà su Rai1 consentirà ai frati francescani di far arrivare direttamente aiuti alle persone bisognose

di Nicoletta Cottone

Coronavirus, in coda alla mensa con i nuovi poveri

La maratona di solidarietà su Rai1 consentirà ai frati francescani di far arrivare direttamente aiuti alle persone bisognose


3' di lettura

«Stiamo facendo un magnifico goal, il goal della solidarietà. Un successo di donazioni e ascolti. È il cuore grande degli italiani che batte forte». Padre Enzo Fortunato, direttore della sala stampa del Sacro Convento di Assisi, ha commentato così la cifra di un milione e mezzo di euro, raccolta nel corso della serata “Con il cuore, nel nome di Francesco”, condotta dal duo Carlo Conti e Gianni Morandi. Una serata all’insegna di musica, spettacolo e solidarietà, senza pubblico per le restrizioni imposte dall'emergenza Covid, dove il cuore degli italiani ha ancora una volta trionfato. Record di donazioni, 1,5 milioni di euro, e di ascolti: una media di 3.329.000 spettatori il 14.5% di share (con picchi di 4.507.000 e 17,6%).

La maratona benefica continua fino al 15 luglio
E la maratona benefica per aiutare le mense francescane in Italia e le famiglie colpite economicamente dal coronavirus continua fino al 15 luglio: basta inviare un sms o chiamare da rete fissa al 45515. Una somma che i frati francescani faranno arrivare direttamente alle persone bisognose. Si è chiusa così - con il primo traguardo raggiunto per aiutare chi vive in povertà e soffre per la crisi economica e la perdita di tanti posti di lavoro - la maratona di solidarietà dei frati del Sacro Convento di Assisi e dell’Istituto per il credito sportivo in onda su Rai1, trasmessa dalla piazza antistante la Basilica Superiore completamente deserta.

La speranza di ripartire
«É un'occasione per fare qualcosa per gli altri e devo dire grazie a Conti e alla comunità francescana che hanno pensato a me», ha detto Morandi che ha proposto una carrellata dei successi che hanno segnato la sua carriera, da Fatti mandare dalla mamma a prendere il latte a Bella signora, da Grazie perché a C’era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones. E un omaggio a Lucio Dalla. Una serata all’insegna della leggerezza e della speranza di ripartire e di aiutare tante famiglie che in questo momento hanno bisogno di cose essenziali, dal cibo al lavoro.

Donazioni al 45515
Un numero a disposizione, il 45515, per donare fondi destinati a tre progetti: sostegno alle famiglie e alle piccole imprese in difficoltà di Assisi, alla mensa francescana “Antoniano” di Bologna e all'Opera San Francesco di Milano. Fra Marcello, presidente dell’Opera San Francesco, in collegamento da Milano, racconta che la mensa con l’arrivo del Covid, si è dovuta adeguare alle regole del lockdown, ma ha proseguito la sua attività distribuendo sacchetti da asporto: «Non è una soluzione bella, ma ci siamo adattati». I volontari hanno cercato «di rendere meno amaro quel sacco. Persone eccezionali, con la testa attaccata al cuore».

La tragedia di Bergamo
Fra Aquilino da Bergamo racconta la tragedia del Covid che ha sconvolto la viota di intere famiglie, parla del cuore degli operatori, dell’ospedale di Bergamo, delle persone che sono morte da sole senza parenti, senza fiori. «Una cosa straziante. Il dolore nel dolore. Terribile vedere le persone morire da sole, ho pregato al telefono con i loro congiunti sulle loro bare». Ha ricordato la catena di generosità di medici e infermieri. «Ho visto tanti spendersi negli ospedali, eroi veri. Se ognuno di noi riesce a portare una parola di speranza per chi è in difficoltà, ha già fatto tanto».

I frati calciatori
C’è anche un fuori programma calcistico, con due frati francescani che rivelano di essere stati calciatori professionisti, fratello Stefano e fratello Graziano, che hanno giocato nell’Ancona, nel Pescara, nel Bologna, nella nazionale under 17. «E adesso com’è che avete cambiato casacca?», chiede Morandi ai due frati che indossano la tonaca francescana. I due raccontano il percorso che li ha portati all’incontro con la fede.

Il valore della donazione
Il valore della donazione è di 2 euro per ciascun sms inviato da cellulare Wind Tre, Tim, Vodafone, Iliad, PosteMobile, CoopVoce, Tiscali. Sarà invece di 5 euro al 45515 per ciascuna chiamata da rete fissa Twt, Convergenze, PosteMobile e di 5/10 euro da rete fissa Tim, Vodafone, Wind Tre, Fastweb, Tiscali. Sarà possibile anche chiamare il numero verde 800.386.386 dove si potrà ricevere l’immaginetta con la preghiera semplice di San Francesco.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti