ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùConsumi

Assunzioni e investimenti per le consegne alimentari a domicilio

La veronese Eismann inserisce 150 nuovi collaboratori nella sua rete di vendita e investe 5 milioni di euro. Previsioni di crescita per l’ebitda

1' di lettura

Centocinquanta nuovi collaboratori, 5 miloni di euro di investimenti, un fatturato di 100 milioni in linea con le previsioni e un’ebitda di 8 milioni. Sono, in sintesi, i dati che identificano l’azienda veronese Eismann. «Nel 2022/2023 abbiamo come obiettivo un ebitda che superi gli 8 milioni di euro e continueremo a inserire nuovo personale», afferma Giovanni Paolino, amministratore del gruppo specializzato nella vendita di prodotti alimentari a domicilio che conta 49 filiali e 350 mila famiglie servite.

«Sono state la fedeltà delle famiglie e il canale di vendite online – spiega Paolino – che ci hanno portato a investire in nuovi inserimenti di personale, fondamentali per aumentare il fatturato e catturare con la qualità quella fascia di pubblico (che va dai 20 ai 34 anni), pronta a tutto pur di non abbassare la qualità dei cibi».

Loading...

Eismann è una realtà nata da un gruppo tedesco ma ora è presente in Italia da più di 30 anni: la sua è una storia particolare: dopo essere stata acquistata da un fondo, successivamente l’azienda è stata protagonista di un’operazione di management buyout. Ora il gruppo è presente in Olanda, Austria e Germania oltre che in Italia. Il Gruppo è attivo anche in opere sociali con il sostegno alla città della Speranza dove vengono curate le leucemie infantili e ai Centri Giovanili di Don Mazzi, con una raccolta che dura da circa dieci anni che ha prodotto aiuti che hanno superato gli 800mila euro.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti