Serie speciali

Aston Martin, la DB5 di James Bond in serie limitata di appena 25 esemplari.

Vi ricordate la macchina argentata usata da Sean Connery in 007 Goldfinger? Se siete degli irriducibili appassionati della saga dell’agente 007, potete comprarvela.

di Corrado Canali

(Bettmann Archive)

2' di lettura

La DB5 come quella di James Bond: vetri blindati, fumogeni, scudo antiproiettile, targhe girevoli, seggiolino eiettabile e mitragliette nascoste nei fanali? Se siete disposti a spendere 3 milioni di sterline all'incirca 3,3 milioni di euro ora la potete comprarla. Non quella vera, naturalmente. Ma una perfetta replica del modello del 1964 che la casa automobilistica britannica ha deciso di ricreare producendola però in serie limitata di appena 25 esemplari. Ma fate presto perché le vetture stanno andando a ruba e sono quasi tutte prenotate.

Ci sono anche le mitragliatici col sound originale
Certo il meritevole sforzo di rimanere fedeli all'originale non ha potuto di fare a meno di qualche differenza rispetto all'originale: le mitragliatrici sono delle vere e proprie armi giocattolo, ma il sound ricorda quello vero, il seggiolino non viene catapultato via ed è solo il tettuccio ad aprirsi quando si preme il bottone nascosto sotto il posto di guida. Se poi provate a comunicare con M, alzando il ricevitore messo sulle portiere, potete attivare via Bluetooth il vostro cellulare. Quanto allo scanner sulla consolle in bachelite, da cui l’agente 007 seguiva tutti i movimenti della Rolls Royce d'oro di Goldfinger, è oggi un moderno GPS.

Loading...

Di originale c’è molto: motore, freni e cambio
Naturalmente, però, sono “state of the art” motore, freni, scatola del cambio e sospensioni. Aston Martin ha spiegato di aver collaborato con Chris Corbould, il noto mago degli effetti speciali dei film di 007, per ricreare in tutto e per tutto la sensazione di trovarsi veramente alla guida della mitica auto di Bond anche comodamente dal salotto di casa. Uno delle 25 DS5 ha debuttato in Italia alla filiale nazionale del brand a Milano, un autentico atelier per i molti e fortunati possessri delle vetture inglesi. Chissà chi metterà la mani sull’unica sportiva destinata al mecato italiano. All'Aston Martin non hanno fornito particolari...

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti