ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLa pronuncia dell'Agenzia Ue sulla sicurezza

AstraZeneca, oggi l’Ema decide le restrizioni. In Italia ipotesi di utilizzo solo per gli over-55

L’Italia potrebbe prevedere l'utilizzo del farmaco solo per gli over-55. Piano vaccini da rivedere. L’azienda anglo-svedese taglia di nuovo le consegne

di Marzio Bartoloni e Marco Ludovico

Vaccino AstraZeneca, l'Oms: al momento i benefici superano rischi

3' di lettura

I nuovi dubbi su AstraZeneca sembrano mettere in discussione il piano vaccini definito dal presidente del Consiglio Mario Draghi e seguito dal commissario straordinario Francesco Figliuolo. In realtà, oltre la pronuncia in vista dell’Ema, l’agenzia europea per i medicinali, c’è un solo dato in grado di diventare critico: la percentuale di defezioni dei prenotati sul vaccino anglo-svedese.

Fonti di governo sottolineano come le eventuali rimodulazioni del piano vaccinale vanno viste non sull’andamento giornaliero o settimanale, ma sul medio periodo. In realtà il piano Figliuolo può anche permettersi il lusso di qualche battuta d’arresto: con la stagione calda il livello dei contagi si abbassa. Le dosi dimezzate, annunciate da AstraZeneca per la consegna di metà mese, saranno poi completate secondo le quantità già previste tra il 16 e il 23 aprile. In più entro oggi arriva la consegna di 1,5 milioni di dosi Pfizer: «Si tratta in assoluto del lotto di vaccini più consistente consegnato dall'inizio della campagna, di cui beneficeranno in modo particolare i soggetti più vulnerabili» sottolinea l’ufficio del commissario Figliuolo.

Loading...

Altri vaccini in arrivo

Le preoccupazioni, tuttavia, non sono infondate. Martedì (numeri di Lab24-IlSole24ore su dati ufficiali) sono state somministrate 184.842 dosi con altre 54.635 persone vaccinate con due dosi. Le Regioni hanno tuttora disponibili 2 milioni e 685mila dosi oltre quelle in arrivo.

Fino a martedì sono state vaccinate con due dosi 3.539.230 persone, pari al 5,93% della popolazione. Tenuto conto degli arrivi cospicui di dosi - Pfizer e Johnson & Johnson - in aprile, l’eventuale calo AstraZeneca potrebbe essere in effetti attutito. Nel secondo trimestre, del resto, oltre a 7,3 milioni di Johnson sono previste altrettante dosi di Curevac, vaccino tedesco. E le dosi di Moderna, 1,3 milioni nel primo trimestre, schizzano a 4,6 milioni nel secondo. Martedì sono arrivate 7.100 dosi di Moderna all’hub di Pratica di Mare del Coi, il comando operativo di vertice interforze guidato dal generale Luciano Portolano.

La pronuncia dell’Ema

Oggi l’Ema si pronuncerà di nuovo sul vaccino anglosvedese e potrebbe non escludere più, come aveva fatto un paio di settimane fa, un «nesso causale» tra i rari casi di morti per trombosi, in particolare tra gli under 55, e le vaccinazioni. A convincere l’Agenzia europea del farmaco i nuovi dati raccolti che già da ieri sono sotto la lente degli esperti Ue - in arrivo in particolare dalla Germania - che metterebbero sotto accusa l’”eccessiva” risposta anticorpale nei più giovani, che contribuirebbe a provocare trombosi associate a forme di emorragie causate dalla diminuzione di piastrine.

Eventi, questi, che entreranno così ufficialmente tra le reazioni avverse nel bugiardino del vaccino e che avranno un effetto a cascata sulle somministrazioni nei Paesi europei. L’Italia, infatti, dovrebbe unirsi alla schiera di Paesi che hanno già deciso forti restrizioni su questo farmaco: dalla Francia, che lo ha vietato agli under 55, alla Germania che ha fatto lo stesso con gli under 60, mentre Olanda, Norvegia e Danimarca hanno al momento sospeso AstraZeneca per tutte le età.

Verso sospensione per under 55

Il nostro Paese - martedì si sono già riuniti i tecnici del ministero della Salute e dell’Agenzia del farmaco - dovrebbe decidere la sospensione del suo utilizzo per gli under 55. Londra ha deciso lo stop ai test sui bambini dopo aver registrato sette decessi per trombosi su ben 18,1 milioni di dosi somministrate e starebbe pensando a un utilizzo del vaccino riservato solo ai meno giovani. Oggi si dovrebbe anche chiarire se a causare questi eventi avversi contribuisca il vettore virale (un adenovirus) del vaccino AstraZeneca, metodologia impiegata tra l’altro anche dal farmaco di Johnson & Johnson.

La decisione ufficiale dell’Aifa e del Governo italiano arriverà comunque solo dopo le indicazioni dell’Agenzia europea dei medicinali attese già per oggi. Ma nel frattempo il rischio psicosi attorno a questo vaccino cresce: ieri a Napoli nell’hub alla Mostra d’Oltremare si sono registrate lunghe file perché molti cittadini in attesa delle iniezioni avrebbero provato a convincere il personale medico a somministrare un vaccino diverso da quello di AstraZeneca.

Insomma il danno di immagine aumenta dopo il pasticcio dei mesi scorsi quando invece lo stesso vaccino era stato sconsigliato proprio agli over 55 e poi agli over 65. Senza contare che in questo momento il maggior numero di dosi - circa 2 milioni - stipate nei frigoriferi in attesa di essere utilizzate sono proprio quelle del farmaco dell’azienda anglosvedese.

Coronavirus, per saperne di più

Le mappe in tempo reale

L’andamento della pandemia e delle azioni di contrasto è mostrato in due mappe a cura di Lab24. Nella mappa del Coronavirus i dati da marzo 2020 provincia per provincia di nuovi casi, morti, ricoverati e molte infografiche per una profondità di analisi.
La mappa dei vaccini in tempo reale mostra l’andamento della campagna di somministrazione regione per regione in Italia e anche nel resto del mondo.
Guarda le mappe in tempo reale: Coronavirus - Vaccini

Gli approfondimenti

La pandemia chiede di approfondire molti temi, di saperne di più dall’andamento alle cause per proseguire con i vaccini. Su questi temi potete leggere le analisi, le inchieste, i reportage della nostra sezione 24+. Ecco tutti gli articoli di approfondimento

La newsletter sul Coronavirus

Ogni venerdì alle 19 appuntamento con la newsletter sul Coronavirus curata da Luca Salvioli e Biagio Simonetta. Un punto sull’andamento della settimana con analisi e dati. Qui potete iscrivervi alla newsletter

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti