Domani il consiglio straordinario

Atac, Raggi: con concordato no a tagli per i lavoratori

default onloading pic
(Ansa)


1' di lettura

«Non ci saranno tagli, saranno mantenuti i livelli salariali e occupazionali. Noi chiediamo la collaborazione ai dipendenti e ai cittadini, perché il nostro obiettivo è quello di mantenere Atac pubblica e di rilanciarla. Un'azienda pubblica, se condotta bene, può essere efficiente e fornire un servizio di qualità. Questo è il nostro obiettivo». Così la sindaca di Roma Virginia Raggi interpellata, a margine dell'inaugurazione di un asilo, su possibili tagli derivanti dal concordato preventivo in Atac. La prima cittadina, che questa mattina ha preso parte insieme a due assessori all'inaugurazione dell'asilo nido “Aquilanti” nella periferia romana, a margine dell'evento ha risposto ad alcune domande dei giornalisti sul futuro dell’azienda. Sulla strada scelta del concordato preventivo ha auspicato di poter essere accompagnati in questo percorso proprio dai dipendenti.

Per normalità serve tempo, collaborino tutti
Domani è previsto il consiglio straordinario su Atac in concomitanza del quale i sindacati, timorosi proprio di eventuali tagli su salari e personale derivanti dal concordato preventivo, hanno organizzato un presidio in piazza del Campidoglio. «Noi abbiamo cominciato da subito ad occuparci di questa azienda. Abbiamo messo in strada 45 filobus e sbloccato acquisti di 150 autobus che erano fermi da tempo. Da subito abbiamo avviato una serie di attività per migliorare il servizio. Ci vorrà del tempo affinché si possa costituire una normalità che manca da tempo. Chiediamo la collaborazione di tutti perchè è un percorso importante nel senso del rilancio dell'azienda e della qualità del servizio, che è fondamentale».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti