dopo il concordato preventivo

Atac, i sindacati: posti di lavoro a rischio, lo sciopero sembra inevitabile


default onloading pic
(ANSA)

2' di lettura

Dopo la decisione del comune di Roma di puntare sul concordato preventivo per salvare la municipalizzata dei trasporti di Roma, gravata da circa 1,3 miliardi di debiti, il rapporto con i sindacati si fa teso. A complicarlo ulteriormente l’intervista rilasciata dall’assessore alle Partecipate del Comune di Roma, Massimo Colomban al Messaggero.

Colomban: in Atac troppi dipendenti per i servizi che offre
Colomban ha sottolineato che «in Atac il numero dei dipendenti è superiore di almeno il 10-15 per cento, se si tiene conto della produttività, rispetto ad aziende analoghe di altre città italiane». La dichiarazione ha destato una levata di scudi da parte dei sindacati, e in particolare della Cgil.

La reazione della Cgil: a questo punto sciopero inevitabile
Il segretario della Filt Cgil Roma e Lazio Eugenio Stanziale ha detto che Colomban dovrebbe confrontarsi con la sindaca Raggi che sui lavoratori di Atac ha detto tutt’altra cosa. Uno dei due - ha aggiunto il sindacalista - non dice il vero in questa fase: vorremmo capire chi. Non è la prima volta che l’assessore alle partecipate dice che c’è un surplus di dipendenti nelle aziende romane, ma le sue parole oggi confermano le nostre preoccupazione su possibili ricadute del concordato preventivo sui lavoratori di Atac».

Il 7 settembre presidio sotto il Campidoglio durante cda straordinario
«A maggior ragione - ha sottolineato Stanziale - noi sindacati confermiamo il presidio del 7 settembre sotto il Campidoglio in concomitanza con il consiglio straordinario che si dovrà occupare della municipalizzata dei trasporti. Vigileremo e ci opporremo in ogni modo a qualsiasi tipo di riduzione dei salari per i lavoratori o del numero degli stessi».

Il 6 settembre incontro dei sindacati con l’assessore Meleo
« Se sciopereremo? - si è chiesto Stanziale - Il 6 settembre abbiamo un incontro con l’assessore Meleo (l’assessore ai Trasporti di Roma Linda Meleo, ndr): dipende da quello, ma ad oggi e con le dichiarazioni odierne di Colomban non ci sembra evitabile». Quanto ai tempi dello sciopero, Stanziale ha chiarito: «È possibile a fine settembre, nel rispetto delle procedure».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...