procedura per inadempimento

Atlantia, Conte: revoca concessioni in dirittura d'arrivo. «Non faremo sconti»

«Da quando è stata contestata ad Aspi, in oggettivo inadempimento dovuto al crollo del Ponte Morandi, quella procedura è andata avanti», ha assicurato il premier in conferenza stampa a Palazzo Chigi


Ponte Morandi: ecco le immagini secretate del crollo del 14 agosto

2' di lettura

L'iter per la revoca della concessione ad Atlantia (controllante di Autostrade per l'Italia) - tecnicamente, la caducazione della convenzione - «è in atto» e «non si è mai interrotta». Così il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in una conferenza stampa a Palazzo Chigi, intervenendo sul tema della revoca delle concessioni autostradali. «Da quando è stata contestata ad Aspi, in oggettivo inadempimento dovuto al crollo del Ponte Morandi, quella procedura è andata avanti», ha assicurato il premier.

Tutela dei cittadini prioritaria
«Stiamo acquisendo continuamente elementi presso il Mit, man mano che vengono fuori perizie ed elementi. E adesso possiamo anticipare che siamo pressoché in dirittura di arrivo», ha aggiunto, ribadendo che il procedimento amministrativo «è in corso, adesso si tratta di tirare le fila, e come sempre detto non faremo sconti. Il nostro obiettivo è tutelare non un interesse privato ma quello pubblico, di tutti i cittadini».

Accelerazione sul Piano interventi
Oggi Atlantia, già al centro delle polemiche per il ruolo avuto nella tragedia di Genova, ha confermato gli sforzi per garantire la piena percorribilità dell'autostrada A26, parzialmente chiusa per l'emergenza maltempo che ha investito la Liguria negli ultimi giorni. Nel corso di un incontro con il ministro delle Infrastrutture Paola De Micheli l'Ad di Aspi Roberto Tomasi ha illustrato le misure adottate per accelerare ulteriormente il Piano nazionale di interventi sulla rete autostradale.

A26 riaperta in entrambi i sensi
Per quanto riguarda l'A26, Tomasi ha evidenziato che «nella notte è stata attivata una deviazione di carreggiata che consente lo scorrimento dei veicoli in entrambe le direzioni di marcia, senza percorrere i viadotti Fado Nord e Pecetti Sud, dove sono in corso verifiche tecniche sulla base di un rigoroso principio di cautela». Aspi si è inoltre impegnata a fare tutto quanto possibile per evitare impatti di circolazione sulla città di Genova.

Per approfondire
Delrio: resta possibile la revoca su alcune concessioni autostradali
Conte bis, subito scontro sulle concessioni: M5S contro De Micheli

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...