AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca che sfrutta l'esperienza e la competenza specifica dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni al servizio dei lettori. Può includere previsioni di possibili evoluzioni di eventi sulla base dell'esperienza.Scopri di piùinfrastrutture

Atlantia continua a correre in Borsa. Sale l'attesa per Cda del 7 aprile

Si farà il punto sul riassetto di Aspi e più in generale, sul negoziato per la concessione autostradale

di Cheo Condina

default onloading pic
(REUTERS)

Si farà il punto sul riassetto di Aspi e più in generale, sul negoziato per la concessione autostradale


1' di lettura

Prosegue il rally di Atlantia, arrivata a guadagnare anche più del 7% riagganciando la soglia dei 14 euro, dopo non essere riuscita a far prezzo in apertura, alla vigilia del cda del 7 aprile, che farà il punto sulla trattativa con il Governo per il riassetto di Aspi e, più in generale, sul negoziato per la concessione autostradale. Nei giorni scorsi, peraltro, sono emerse indiscrezioni, seccamente smentite, su un possibile schema che vedrebbe Allianz salire dal 6% al 51% di Autostrade per l’Italia nell’ambito di un accordo in cui le tariffe risulterebbero congelate per 2-3 anni a fronte di penali per 2 miliardi. In ogni caso, il ministro delle Infrastrutture, Paola De Micheli, parlando a Radio 24 ha allontanato questa ipotesi: «Noi non abbiamo notizie di cessione a soci stranieri: Allianz è socia di Aspi e quindi qualcuno può aver fatto un ragionamento sequenziale», ha detto.

Secondo il Messaggero, invece, sul tavolo del board Atlantia potrebbe arrivare una prima comunicazione formale del Ministero dei Trasporti con cui il Governo chiederà un taglio delle tariffe del 5% nel corso della concessione, una penale di 2 miliardi e l’entrata di Cdp e F2i nel capitale. Non ci sarebbe invece ancora l’accordo sulla cancellazione dell'articolo 35 del decreto Milleproroghe. Del resto, come riportato dal Sole 24 Ore, il Governo non avrebbe particolare urgenza nel raggiungere un’intesa con Atlantia e Aspi oggi ma potrebbe attendere il via libera della «fase 2» delle restrizioni causa coronavirus, quando il traffico sulle autostrade salirà sensibilmente.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Riproduzione riservata ©
  • default onloading pic

    Cheo CondinaRedattore Radiocor

    Luogo: Milano

    Lingue parlate: Italiano, inglese

    Argomenti: Energia, infrastrutture, assicurazioni, finanza e mercati

Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti