AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca che sfrutta l'esperienza e la competenza specifica dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni al servizio dei lettori. Può includere previsioni di possibili evoluzioni di eventi sulla base dell'esperienza.Scopri di piùautostrade

Atlantia corre in Borsa, la società punta all'accordo su Aspi con il Governo

A fine giugno scatta la risoluzione della concessione, ma la società proseguirà nella gestione autostradale e nelle trattative con il Governo. Per gli analisti un passo importante, ora la palla è nelle mani del Governo

di Flavia Carletti

default onloading pic
(REUTERS)

A fine giugno scatta la risoluzione della concessione, ma la società proseguirà nella gestione autostradale e nelle trattative con il Governo. Per gli analisti un passo importante, ora la palla è nelle mani del Governo


2' di lettura

Spunto di Atlantia a Piazza Affari. I titoli della holding che controllo Autostrade per l'Italia salgono di oltre 5 punti percentuali, con un massimo toccato a 15,115 euro, mettendo a segno la migliore performance del Ftse Mib. Lunedì 22 giugno si sono riuniti i consigli di amministrazione di Atlantia e Aspi che hanno deliberato di inviare al ministero dei Trasporti una comunicazione per ribadire "la volontà della società di proseguire - anche successivamente al 30 giugno 2020 - le interlocuzioni per la definizione della procedura di contestazioni avviata dal concedente il 16 agosto 2018". Di conseguenza, Aspi "continuerà anche dopo il 30 giugno 2020 a dare esecuzione ai propri obblighi di concessionario".

Con l'accordo via libera a 7 mld investimenti

A fine giugno scatta la risoluzione della concessione stante il parere negativo dell'azienda riguardo le modifiche alla convenzione introdotte unilateralmente con il Milleproroghe (già impugnato dalla concessionaria), tuttavia, la società ha messo nero su bianco che intende proseguire nella gestione e quindi continuare le trattative con il governo. In una intervista, l'amministratore delegato di Aspi, Roberto Tomasi, ha dichiarato che fare un accordo è nell'interesse della società e del Paese, augurandosi che si possano creare le condizioni per arrivare a una intesa in tempi brevi. Tomasi ha anche indicato che in caso di un accordo si sbloccherebbero subito 7 miliardi di investimenti, spiegando che a maggio è stata fatta al governo una nuova proposta con 2,9 miliardi di investimenti per il periodo 2020-2023.

Loading...

Per gli analisti il rinvio della risoluzione è un passo importante

"Il rinvio dell'esercizio della risoluzione è un segnale chiaro della volontà di trovare una soluzione negoziale. Sarà ora importante verificare cosa deciderà il governo e quali saranno i termini dell'eventuale negoziato", commentano gli analisti di Equita, sottolineando che "per Atlantia l'accordo è importante in questa fase di incertezza per l'effetto Covid-19 sul traffico, l'elevato leverage, il rating junk e le incertezze introdotte dal Milleproroghe (indennizzo in caso di revoca della concessione e passaggio al sistema tariffario RAB based introdotto da ART)".

(Il Sole 24 ore Radiocor)

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti