operazioni straordinarie

Atlantia cresce in Messico: insieme a Cig acquista il 70% dell’autostrada Rco

Abertis Infraestructuras, controllata da Atlantia, «in partnership con Gic ha oggi raggiunto l'accordo con Goldman Sachs Infrastructure Partners per l’acquisizione del 70% del capitale di Red de Carreteras de Occidente (RCO) in Messico». In corso il consiglio di amministrazione di Atlantia

di redazione Finanza


default onloading pic

1' di lettura

Abertis Infraestructuras, controllata da Atlantia, «in partnership con Gic ha oggi raggiunto l'accordo con Goldman Sachs Infrastructure Partners per l’acquisizione del 70% del capitale di Red de Carreteras de Occidente (RCO) in Messico». In particolare, spiega una nota, «Abertis acquisirà il 50,1% del capitale di Rco (che gestisce, attraverso 5 concessionarie 876 km
di rete autostradale nel corridoio industriale tra Città del Messico e Guadalajara) per un controvalore di 1,5 miliardi di euro mentre Gic acquisirà il 20%.

La chiusura dell’operazione - spiega ancora Atlantia il cui consiglio di amministrazione è in questo momento riunito- è attesa per la prima metà del 2020 a valle di un'offerta pubblica sul restante 30% del capitale oggi in mano a fondi pensione messicani. Atlantia tramite Abertis controllerà e consoliderà integralmente Rco. «L'acquisizione di Rco in Messico da parte di Abertis - commenta il presidente di Atlantia Fabio Cerchiai - espande ulteriormente la presenza del gruppo Atlantia nel mondo e in particolare nei paesi ad alto potenziale di crescita, rafforzando la strategia di focalizzazione di Abertis nei paesi dei Centro e Sud America e così contribuendo a rimarcare il ruolo di Atlantia quale leader globale nel campo delle infrastrutture». Nell’operazione Abertis è affiancata da Gic, il fondo sovrano d'investimento fondato dal governo di Singapore per gestire le riserve in valuta estera del Paese.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...