AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca che sfrutta l'esperienza e la competenza specifica dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni al servizio dei lettori. Può includere previsioni di possibili evoluzioni di eventi sulla base dell'esperienza.Scopri di piùINFRASTRUTTURE

Borsa, gli effetti della crisi: Atlantia +3%, ora la revoca concessioni fa meno paura

A Piazza Affari acquisti per tutta la seduta sulla holding che fa capo ai Benetton, con gli investitori che si interrogano su quanto la fine anticipata dell'esecutivo possa incidere su due delicati dossier: le licenze di Aspi e il salvataggio Alitalia

di Enrico Miele

Alitalia, Fs sceglie Atlantia. Di Maio:grande risultato

2' di lettura

In una seduta in rosso per Piazza Affari, segnata dalle ondate di vendite a causa della crisi di governo, tra i pochi titoli in controtendenza c’è stato Atlantia, che fin dalle prime battute ha guadagnato oltre l'1% (con scambi sul titolo superiori alla media), chiudendo con un rialzo del 2,9% a 24,15 euro ad azione. Il mercato in questo momento si interroga su quanto la fine anticipata dell’esecutivo possa incidere sull’annunciata revoca delle concessioni di Aspi a un anno dalla tragedia del ponte Morandi di Genova, tema che è sempre stato un cavallo di battaglia del M5s. Ieri sera, nel pieno del botta e riposta a distanza tra il premier Giuseppe Conte e il vicepremier Matteo Salvini sulle responsabilità della crisi di governo, su facebook il ministro Danilo Toninelli ha scritto: «Se non revocheremo la concessione ad Aspi, sarà solo colpa di Salvini».

LEGGI ANCHE / Ponte Morandi, Di Maio: revocare concessione. Atlantia respinge le accuse

LEGGI ANCHE / Alitalia, Fs sceglie Atlantia per la cordata. Offerta a fine settembre

Analisti si interrogano anche su dossier Alitalia
Nell’attesa, gli analisti di Equita si interrogano anche sul destino di un altro delicato dossier, quello del salvataggio di Alitalia. «In questa fase di probabile crisi di governo – spiegano – anche le trattative per il salvataggio di Alitalia potrebbero subire dei contraccolpi». Per Atlantia, il fatto che vi sia la continuità di gestione di Alitalia è «importante, perché conta per circa il 30% del traffico di Aeroporti di Roma», la società che gestisce gli scali romani di Fiumicino e Ciampino. Equita ricorda come «l’entrata di Atlantia nel capitale di Alitalia avrebbe dovuto favorire una normalizzazione dei rapporti col governo, che in caso di crisi di governo avrebbe meno senso». Poi c’è il capitolo, non meno spinoso, del destino delle concessioni autostradali in capo ad Aspi, controllata Atlantia. «La crisi di governo – prevedono gli analisti – teoricamente allontana il rischio dell’avvio della procedura di revoca della concessione», procedura che prevede l’avvio con decreto congiunto del ministro delle Infrastrutture e del Tesoro.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...