PER GLI SVILUPPI GIUDIZIARI

Atlantia sospende il pagamento della buonuscita a Castellucci

Il cda ha ritenuto prudenzialmente di sospendere il pagamento «in relazione agli elementi sopravvenuti emersi dalle indagini in corso da parte dell'autorità giudiziaria»

default onloading pic
Giovanni Castellucci, ex amministratore delegato di Atlantia

Il cda ha ritenuto prudenzialmente di sospendere il pagamento «in relazione agli elementi sopravvenuti emersi dalle indagini in corso da parte dell'autorità giudiziaria»


1' di lettura

Il cda di Atlantia ha deciso di sospendere il pagamento della seconda rata, in scadenza il 2 gennaio 2020, di cui all'accordo di risoluzione consensuale sottoscritto con l'ex amministratore delegato, Giovanni Castellucci, il 17 settembre. Il consiglio ha ritenuto prudenzialmente di sospendere il pagamento «in relazione agli elementi sopravvenuti emersi dalle indagini in corso da parte dell'autorità giudiziaria e indipendentemente dalla rilevanza penale degli stessi». Il 17 settembre scorso, all’atto delle sue dimissioni, Castellucci aveva concordato con la società una buonuscita lorda di 13.095.675 euro, oltre alle competenze di fine rapporto.

Revocati poteri al comitato esecutivo
Inoltre, superata la iniziale fase di operatività del direttore generale, il consiglio di amministrazione ha ritenuto di procedere a una riarticolazione dei poteri, revocando quelli temporaneamente conferiti al comitato esecutivo, che quindi terminerà le proprie funzioni.
I poteri sono stati ripartiti tra il presidente e il direttore generale. La società ringrazia infine i componenti del comitato esecutivo per il contributo prestato in questi mesi di attività.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti