AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca e sfrutta l'esperienza e la competenza dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni. Scopri di piùInfrastrutture

Atlantia sottotono ma meglio del Ftse Mib dopo acquisizione in Germania

Atlantia ha annunciato di aver firmato con il gruppo Siemens il contratto per l’acquisto di Yunex Traffic per 950 milioni

di Flavia Carletti

2' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Atlantia sottotono a Piazza Affari, in una giornata di vendite generalizzate su tutti i settori, dopo aver annunciato una acquisizione in Germania. fanno comunque meglio del FTSE MIB. Atlantia ha annunciato di aver firmato con il gruppo Siemens il contratto per l’acquisto di Yunex Traffic per 950 milioni (enterprise value) a valere su risorse finanziarie già disponibili, dopo un processo competitivo durato alcuni mesi.

Yunex Traffic, con headquarter a Monaco di Baviera, è uno dei più importanti operatori globali attivi nell’innovativo settore dell’Intelligent Transport Systems e delle Smart Mobility. Le sue infrastrutture e piattaforme di gestione dei flussi di traffico e di mobilità urbana vengono utilizzate in oltre 600 città e in 4 continenti (Europa, Americhe, Asia, Oceania), con una quota di mercato del 10-15%. Il closing è previsto entro il prossimo settembre. Come indicano gli analisti di Equita, Atlantia «non ha quantificato le sinergie dall'ingresso di Yunex nel gruppo, che le permetterà di entrare in nuovi mercati come Francia, Italia e Spagna (attraverso Abertis, ADR e Telepass).

Loading...

Yunex potrebbe inoltre crescere consolidando il settore del Traffic Management, che risulta molto frammentato con circa 300 players globali». Inoltre, per gli esperti della sim milanese «Yunex permetterà ad Atlantia di migliorare sensibilmente il proprio posizionamento competitivo nelle gare su assets infrastrutturali (motorways e airports) offrendo alle Public Authorities i servizi e le soluzioni di traffic management e mobility ecosystem più avanzate a livello mondiale». Per Equita, «l'operazione permette al gruppo di diversificare in un settore adiacenti al core-business diventando leader globale nel traffic management, dove sono previsti tassi di crescita double digits e allo stesso tempo di migliorare il proprio posizionamento competitivo acquisendo skills importanti nella Smart Mobility», anche se «il multiplo di 17x EV/EBITDA ci pare abbastanza elevato, l'integrazione con il gruppo Atlantia potrebbe generare significative sinergie di sviluppo per Yunex Traffic».

In questo quadro, inoltre, per Atlantia sono arrivate anche indicazioni sul fronte aeroporti. In una intervista sul Sole l'amministratore delegato di Adr (Aeroporti di Roma), Marco Troncone, ha indicato che nel 2021 si sono raggiunti 14 milioni di passeggeri, ancora in deciso calo rispetto al pre-pandemia, e sotto la previsione di arrivare a 15 milioni. I passeggeri sono il 22,3% in più del 2020, ma solo il 28,4% rispetto ai 49,4 milioni del 2019. A Fiumicino sono stati 11,7 milioni, a Ciampino 2,3 milioni. Nel 2021 rispetto al 2019 il traffico è -71,6%, un calo più pesante della media del settore (-60%). Ha inciso la debolezza del vettore di riferimento Alitalia, con il passaggio a Ita, e una maggiore esposizione al traffico internazionale rispetto ad altri scali italiani. Per il manager comunque ci sono le premesse per un «rilancio» nel 2022.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti