CONCEPT

Atlas Cross Sport, Volkswagen studia il suv coupé

di Massimo Mambretti

default onloading pic


2' di lettura

Al salone di New York ha sfila un'evoluzione del muscoloso e imponente suv Atlas: il Cross Sport Concept. È un nuovo tassello che sostiene l'offensiva nel settore delle ruote alte della Volkswagen, parte integrante dell'ampia e aggressiva strategia Transform 2025+ di Wolfsburg, che si estende da oriente, o meglio dalla Cina dove è stata annunciata la settimana scorsa, a occidente per sbarcare ora in nord America.

Il Cross Sport Concept è il primo suv che anticipa la visione della Volkswgen in fatto di ruote alte che ammiccano al mondo delle coupé ma, stando a quanto appena citato, non è azzardato ipotizzare che a livello globale sia il capostipite di un nuovo filone. Infatti, l'Atlas Cross Sport non è solo il manifesto di una visione: la sua produzione è già stata pianificata nello stabilimento di Chattanooga nel Tennesse, da dove partirà nel 2019 alla volta dei mercati dell'area Nafta.

Loading...
Atlas Cross Sport, il suv coupé firmato Volkswagen

Atlas Cross Sport, il suv coupé firmato Volkswagen

Photogallery8 foto

Visualizza

Basato come l'Atlas sull'architettura Mqb che sostiene ormai tantissime vetture del gruppo Volkswagen, il suv-coupé della Volkswagen si distingue a livello formale dal modello già in vendita in nord America da un paio d'anni sia per la lunghezza inferiore, passa da 5,03 a 4,84 metri, sia per la larghezza che aumenta di quasi 4 cm, per la silhouette slanciata impressa dal padiglione spiovente e per l'interno configurato a cinque anziché sette posti.

Nell'abitacolo l'Atlas Cross Sport si distanzia dal “fratellone” di taglia Xxl sia per lo stile un po' più ricercato dell'arredamento sia per il maggiore carico di tecnologie. Fra queste figurano il display da 12,3” della strumentazione digitale, un altro di piccole dimensioni per la climatizzazione e il touchscreen da 10,1” del sistema d'infotainment. Quest'ultimo ospita ovviamente anche il navigatore, che adatta la grafica alla modalità di guida che si sta utilizzando. In totale le configurazioni sono ben sette, poiché includono anche quelle dedicate alla marcia off-road agevolata dalla trazione integrale 4Motion. Invece, il Digital Cockpit fornisce anche schermate relative al funzionamento del sistema propulsivo ibrido, per il quale sono previsti cinque settaggi: l'eco-friendly Emissioni Zero, lo sportivo Gte, l'off-road e il mantenimento o la ricarica delle batterie agli ioni di litio.

Infatti, il Cross Sport sarà proposta, oltre che con il motore a benzina V6 di 3,6 litri da 276 cv che muove anche l'Atlas a sette posti, con due nuovi differenti sistemi propulsivi ibridi. Uno da 355 cv è plug-in e secondo la casa assicura un'autonomia elettrica di 42 chilometri. È formato dall'unità termica V6 e da due motori elettrici, uno anteriore e uno posteriore, rispettivamente con potenze di 54 e 114 cv alimentati da batterie da 18 kWh. L'altra proposta a basso impatto ambientale rientra fra i mild-hybrid, dovrebbe sviluppare 310 cv e utilizzare batterie da 2 kWh. A prescindere dal sistema propulsivo, l'Atlas Cross Sport proporrà sempre il cambio Dsg a doppia frizione con sei marce.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti