killer vestiti da medici

Attacco Isis all’ospedale di Kabul: 30 morti

di Roberto Bongiorni

default onloading pic
Due uomini piangono i loro parenti davanti all’ospedale di Kabul sotto attacco


1' di lettura

Un attentato gravissimo, contro un ospedale, nel cuore di Kabul, a conferma di come anche la capitale dell'Afghanistan sia divenuta per gli estremisti islamici un obiettivo facile da colpire. Sono più di 30 i morti, ed oltre 50 i feriti, dell'ultimo attentato portato a termine questa mattina da un commando legato all'Isis contro il maggiore ospedale militare della capitale, il Sardar Daud Khan, nel quartiere diplomatico di Wazir Akbar Khan, giusto a poche centinaia di metri dall'Ambasciata americana.

Per entrare inosservati nell'ospedale, ed uccidere il maggior di persone, tre attentatori si sono travestiti da dottori. Un quarto, prima di loro, si era fatto esplodere all'entrata del nosocomio.

Afghanistan, assalto armato all’ospedale militare di Kabul

Una volta all'interno dell'ospedale i testimoni raccontano che gli estremisti hanno aperto il fuoco contro medici, infermieri, parenti. Contro chiunque fosse a tiro per poi ingaggiare un lungo scontro a fuoco con il personale di sicurezza dell'ospedale. LE forze speciali afghane, accorse sul luogo in breve tempo, hanno ucciso i jihadisti dopo alcune ore di terrore.

Assalto a ospedale di Kabul: killer vestiti da medici

Assalto a ospedale di Kabul: killer vestiti da medici

Photogallery23 foto

Visualizza

L'attacco è stato rivendicato dall'Isis – sarebbe opera del Stato islamico della provincia di Khorasan - con un messaggio diffuso tramite l'organo di propaganda Amaq. Una rivendicazione credibile, anche perché i Talebani hanno voluto uscire allo scoperto per negare ogni responsabilità nell'attacco. L'ospedale preso di mira, la cui capienza è di 400 posti letto, era già stato colpito da kamikaze nel 2001.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti