Verso le elezioni del 3 e 4

Attori, ex calciatori e miss, la carica dei candidati alle comunali di ottobre

Da Pippo Franco nella lista Michetti al campione d’Italia con la Roma di Liedholm Ubaldo Righetti numero due nella lista Pd per Gualtieri, a Nadia Bengala schierata in una lista civica a sostegno di Raggi, gli aspiranti sindaci hanno puntato con decisione sulle liste civiche e sui nomi più o meno noti del calcio o della tv

Elezioni amministrative, si vota il 3 e 4 ottobre

3' di lettura

Vip più o meno noti del calcio e della tv prestati alla politica. Comici, miss, ex ministri e campioni dello sport (di qualche edizione fa). È pronta la carica dei candidati che si sfideranno alle amministrative del 3 e 4 ottobre per un posto nei consigli dei 1.160 Comuni al voto e della regione Calabria. Il termine per presentare le liste è sabato 4 settembre, mentre quello per le suppletive dei collegi della Capitale e Siena è scaduto in queste ore. Nelle principali città al voto - Roma, Milano, Napoli, Torino e Bologna - gli aspiranti sindaci hanno puntato con decisione sulle liste civiche e su volti che provengono dal mondo dello sport o da quello televisivo.

L’ex miss Bengala per Raggi, il campione con la Roma di Liedholm Righetti per Gualtieri

A Roma la sindaca ricandidata Virginia Raggi schiera sei liste a suo supporto: quella del M5s capeggiata dal capogruppo uscente Giuliano Pacetti, più altre cinque civiche. Qui compaiono sia l’ex miss Italia Nadia Bengala, sia l’ex ministro dei Trasporti Alessandro Bianchi. Al vertice della lista Pd per Roberto Gualtieri c’è la presidente del municipio I Sabrina Alfonsi (sfumata l’ipotesi dell’ex ministra Beatrice Lorenzin che, invece, presiederà il comitato elettorale). Mentre il numero 2 è Ubaldo Righetti, campione d’Italia con la Roma di Liedholm nel 1982/1983.

Loading...

L’attore comico Pippo Franco nella squadra di Michetti

L’ex calciatore della Roma troverà sull’altro versante una sua vecchia conoscenza: l’ex centrocampista giallorosso Antonio Di Carlo che sarà al fianco di Enrico Michetti (centrodestra). L’avvocato “tribuno” può far conto anche su un volto noto del Bagaglino: l’attore comico Pippo Franco. Tra i partiti che lo appoggiano, la lista azzurra sarà guidata dalla deputata Maria Spena. Capolista di Carlo Calenda è invece Annalisa Scarnera, imprenditrice e attivista per i diritti Lgbt.

A Milano Sala schiera l’ex ciclista Bugno

A Milano Giuseppe Sala ha schierato tra gli altri Gianni Bugno, ex campione di ciclismo. Nella compagine decisamente in rosa al suo fianco c’è anche una donna transgender, Monica Romano, impegnata da tempo sui temi della “gender variance”. Nel centrodestra unito per Luca Bernardo sindaco, la Lega - sfumata l’ipotesi di Matteo Salvini - ha optato per una capolista della società civile, già in lizza per la candidatura a Palazzo Marino: la presidente di Federfarma Lombardia Annarosa Racca (scelta simile a Roma con Simonetta Matone che guiderà la lista leghista). Quanto a FdI, punterà sul giornalista Vittorio Feltri, mentre FI (fallito il pressing su senatore e dirigente sportivo Adriano Galliani) schiererà la triade composta dal capogruppo uscente Gianluca Comazzi, Fabrizio De Pasquale e Marco Bestetti.

A Napoli la polemica sul fratello di Maradona

Scintille a Napoli per la candidatura di Hugo Maradona, fratello del pibe de oro, con l’ex pm Catello Maresca in corsa per il centrodestra. Il figlio del campione, Diego Armando Maradona Junior, ha diffidato la lista in cui è candidato «a utilizzare in qualsiasi modo l’immagine» del padre.

A Bologna la capolista dem è la prof di Zaki

Per il centrosinistra a Bologna la capolista dem per Matteo Lepore è Rita Monticelli, prof di Patrick Zaki. Con lei anche la sardina Mattia Santori.

Da Torino, il segretario del Pd Enrico Letta rievoca le gioie olimpiche per tirare la volata al candidato sindaco Stefano Lo Russo: «Sarà come Tortu». Nel collegio di Siena, Letta dovrà battersi con tutte le sue forze. La scelta del suo simbolo, «per privilegiare lo spirito di coalizione» continua a attirarsi le critiche del centrodestra che per lo stesso scranno in Parlamento punta sull’imprenditore Tommaso Marrocchesi Marzi. Nessuno in campo per il M5s, che tace - fino all’ultimo momento utile - anche su Roma, la città che governa. Qui le suppletive riguarderanno il collegio di Primavalle: in campo per il centrodestra ci sarà un ex presidente del municipio Pasquale Calzetta, per il Pd il segretario cittadino Andrea Casu. Entrambi dovranno vedersela anche con l’ex ministra ed ex pentastellata Elisabetta Trenta e l’ex magistrato Luca Palamara.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti