I quattro anelli

Audi accelera sull'elettrico: 7 nuovi modelli alla spina già nel 2021

A confermarlo è il membro del board Hildegard Wortmann. Soddisfazione per le vendite in Italia dove Audi per il dodicesimo anno consecutivo è il marchio premium numero 1. Fra le novità in arrivo la nuova Q6 e-tron.

4' di lettura

Per Audi il mercato italiano è al centro delle attenzioni dei membri del Board del costruttore dei quattro anelli. Hildegard Wortmann, responsabile di vendite e marketing lo ha spiegato così. “L'Italia è il nostro quinto mercato al mondo e nel 2020 si è confermato per il dodicesimo anno consecutivo il brand premium numero uno con oltre 50 mila unità vendute che, fra l'altro, hanno garantito anche una significativa crescita della quota di mercato”.

I modelli elettrici a fine 2021 saranno sette

Wortmann ha poi confermato la trasformazione di Audi anche in fornitore di servizi un'opportunità per il brand. “Abbiamo pianificato un investimento di oltre 15 miliardi di euro entro il 2025. Così come stiamo ampliando la nostra gamma di modelli elettrici. Nel 2021 dopo la l'ammiraglia e-tron GT arriverà alla metà aprile la compatta Q4 e contiamo per la fine di quest'anno di raddoppiare la nostra offerta passando dai 3 modelli a batteria di oggi ai 7. Il futuro sarà sempre più elettrico e anche Audi vuole continuare a crescere”.

Loading...

Artemis per accelerare lo sviluppo dei modelli

Sull'attività di Artemis il nuovo brand che Audi lanciato nel 2020 per lo sviluppo accelerato dei nuovi modelli la Wortmann è espressa così “Si tratta di un team di appena 200 progettisti che è in grado di prendere decisioni rapide come succede anche in Formula Uno. Stanno lavorando in vista del lancio di nuovi modelli, ma per il momento non ci sono novità che possiamo annunciare”.

Decarbonizzazione del sistema industriale

A Ingolstadt intendono anche aumentare gli sforzi su prodotti e tecnologie del futuro: gli investimenti in Ricerca & Sviluppo sono destinati a salire da una quota di oggi del 5/6% dei ricavi fino al 6/7%. Tutto questo per rafforzare le strategie di trasformazione in un fornitore premium di servizi di mobilità sostenibile con ha in programma una chiara roadmap oltre che un sempre più forte impegno soprattutto sull'elettrico e sulle strategie di decarbonizzazione dell'intero sistema sia industriale che commerciale del brand dei quattro anelli.

La Cina è il nuovo mercato di riferimento

Audi ha confermato i piani per ampliare la sua partnership col partner cinese First Automobile Works (FAW) con l'avvio della produzione di veicoli elettrici specifici nel paese asiatico utilizzando l'architettura Premium Platform Electric (PPE) sviluppata con Porsche. Il rafforzamento del rapporto tra le due case automobilistiche ha portato alla creazione di una nuova società Audi-FAW, di proprietà in maggioranza di Audi e Volkswagen Group China. Va ricordato che sono le quattro piattaforme su cui si basa la rivoluzione elettrificata del brand di Ingolstadt che entro il 2025 conta di avere in gamma 20 modelli elettrici.

Nessun interesse almeno ad oggi per l'idrogeno

L'Audi continuerà a ottimizzare l'attuale famiglia di motori tradizionali ma non effettuerà investimenti su una nuova generazione e almeno per il momento non sembra interessata all'idrogeno. In ogni caso, il top manager ha messo in chiaro che “per noi l'ibrido plug-in è una tecnologia ponte e destinata alla sola all'Europa”. A quando un addio definitivo alle endotermiche? “Stiamo rivedendo la nostra strategia” ha spiegato Duesmann che rimanda l'eventuale decisione.

Stop alla TT e alla A1. Forse resta la R8

L'accelerazione sull'elettrificazione che secondo Duesmann dovrebbe consentire quest'anno di rispettare i limiti europei alle emissioni di CO2, potrebbe forse avere un impatto sulla gamma delle sportive: il responsabile dello sviluppo Oliver Hoffman ha spiegato come non sia stata ancora presa una decisione su alcuni nuovi modelli perché il brand alla luce di quanto fatto con la e-tron GT, deve ripensare la presenza nel settore. Audi, come ammesso da Duesmann, sta restringendo l'ampiezza della gamma: non ci sarà un futuro per la TT e per la A1, mentre si sta ancora valutando l'eventualità di un'erede per la R8.

C'è la conferma dell'arrivo della Q6 e-tron

A margine sempre della conferenza di bilancio, il ceo di Audi Markus Duessman ha invece confermato che dopo la nuova Q4 in arrivo ad aprile la gamma delle elettriche del brand sarà ampliata con la Q6 e-tron che verrà prodotta nella sede del brand ad Ingolstadt, dove Audi sta inoltre allestendo un impianto di produzione di batterie per rifornire al meglio la gamma di veicoli elettrici che è in grande espansione. La nuova Q6 è di fatto la gemella della Porsche Macan così come lo è stato per l'ammiraglia e-tron GT con la Porche Taycan.

I motori ibridi allungano la vita della Q5

Visto che Porsche ha confermato che l'attuale Macan con motore termico rimarrà in vendita insieme alla nuova versione elettrica, sembra probabile che Audi sia intenzionata per mantenere sul mercato la Q5 anche dopo il lancio Q6 e-tron. Il successo della nuova Q5 disponibile con motori ibridi leggeri e plug-in in grado di ridurre l'impatto ambientale della flotta Audi ne trarrebbe ulteriore vantaggio fino al 2023 o 2024. Non è chiaro se Audi stia già progettando la nuova generazione della Q5 o se il modello sarà sostituita dalla Q6 E-tron.

Focus sulle prestazioni per la nuova Q6 e-tron

In termini di stile, la Q6 e-tron adotterà soluzioni comuni al resto della gamma e se la meccanica è la stessa della Macan EV, i due modelli avranno caratteri estetici distintivi. La Q6 E-tron sulla base della piattaforma PPE sviluppata con Porsche, offrirà nella versione più potente, la RS, circa 590 cv. Visto poi che la PPE offre la funzionalità di ricarica da 800 V, Macan Ev e Q6 E-tron saranno in grado di ricaricare ad una velocità fino a 350 kW. Ancora da definire se prima della Q6 sia previsto il lancio della berlina elettrica con le dimensioni di una A4 che Audi considera il modello più importante sulla base della piattaforma PPE.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti