AUTO ELETTRICHE

Audi e-tron si aggiorna: 25 km di autonomia in più

Il suv 100% della casa dei quattro anelli riceve un upgrade nel software e in alcuni componenti


default onloading pic

3' di lettura

Grazie a una serie di affinamenti tecnici tutte le future variantidi e-tron, il primo modello integralmente elettrico di Audi, beneficeranno di 25 km di autonomia supplementare, per un totale di 436 km (WLTP). All'ottimizzazione del powertrain si accompagnano aggiornamenti software volti a rafforzare l'efficienza della vettura. Gli sviluppatori Audi hanno sensibilmente ridotto le perdite d'energia concentrate negli istanti in cui le pastiglie dei freni sfiorano i dischi.

Audi e-tron, la prima elettrica dei quattro anelli

Anche il powertrain ha beneficiato di una serie di affinamenti nel segno dell'efficienza. Nella marcia ordinaria il suv utilizza in misura prevalente, quando non esclusiva, il motore elettrico posteriore, mentre l'unità anteriore è ora pressoché totalmente disinserita e scollegata dalla rete d'alimentazione. Il propulsore all'avantreno entra in azione solo qualora il conducente richieda più potenza di quanta il motore elettrico posteriore possa fornire oppure, proattivamente, prima che la motricità si riduca. Il funzionamento senza perdite di potenza o dissipazioni d'energia – il vantaggio competitivo principale dei motori asincroni – risulta così ulteriormente rafforzato. In aggiunta cresce il range utile dell'accumulatore ad alto voltaggio.

La batteria di Audi e-tron 55 quattro ha una capacità nominale complessiva di 95 kWh, dei quali ora 86,5 sono effettivamente fruibili. Tutti gli esemplari di nuova produzione beneficeranno degli affinamenti tecnici a fronte di un prezzo immutato che parte da oltre 85mila euro.

Il pacco batteria è realizzata con 36 macrocelle a sacchetto (pouch cell) e pesa da sola 700 kg, praticamente un terzo dell'intera vettura. Due i motori elettrici asincroni per offrire trazione integrale e una potenza massima di 408 cv (300 kW) con il motore posteriore che diventa quello principale se non si chiedono le massime prestazioni e su questo fronte la casa dei quattro anelli dichiara uno scatto da 0 a 100 in 5.7 secondi e una velocità massima limitata a 200 orari per scelta di risparmio energetico.

La trasmissione monomarcia trasferisce la coppia agli assali mediante differenziali. Ciascun motore riceve l'alimentazione a corrente alternata da un'elettronica di potenza che lavora in stretta sinergia con la centralina di trazione. Se Audi e-tron viene condotta adottando uno stile di guida moderato, per motivi di efficienza lavora soprattutto il motore elettrico posteriore. Durante la marcia per inerzia, i propulsori sono privi di coppie frenanti magnetiche in fase di rilascio: un punto di forza della tecnologia dei motori asincroni.

Nei giorni scorsi, al salone di Los Angeles Audi ha svelato la versione Sportback , sigla che identifica i suv-coupé della casa dei quattro anelli.

Il modello, secono full electric della marca tedesca, era stata anticipata mesi fa in forma di concept. Derivata dal suv e-tron già in vendita da quest'anno la Sportback offre lo stesso powertrain, con un motore per ogni asse. Sulla Sportback 55 Quattro la potenza totale è di 360 cv con una coppia di 561 Nm e una accelerazione da 0 a 100 km/h in 6,6 secondi, ma con il Boost Mode è possibile salire fino a 408 cv e 664 Nm per spuntare 5,7 secondi da 0 a i 100 km/h. La batteria ha una capacità di 95 kWh ed è divisa in 31 moduli.

Della Sportback è disponibile anche una seconda versione, la 50 Quattro che eroga invece 313 cv e 540 Nm e utilizza batterie da 71 kWh e 27 moduli, accreditata di un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 5,8 secondi. L'autonomia non ancora omologata, è per ora stimata in 347 km per la 50 Quattro e fino a 448 km per la 55 Quattro.

Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...