L’annuncio nel 2021. Verso l’addio ai termici

Audi, il premium è anche a emissioni zero

2' di lettura

Il 2021 potrebbe essere ricordato come l’anno dell’annuncio da parte di Audi dell’abbandono dello sviluppo dei motori termici. Addio quindi ai modelli diesel e benzina? No. Ma il marchio dei quattro anelli rappresenta alla perfezione la strategia del Gruppo Volkswagen in materia di elettrificazione e mobilità del futuro. Da una parte il costruttore di Ingolstadt può contare su un gamma attuale aggiornata e in grado di rispondere alle esigenze del mercato, a partire dalla compatta Q2 fino al nuovo Q5 Sportback o al recente Q3 Plug-in hybrid, e dall’altra su una proposta elettrica che in cinque anni vedrà il debutto di 20 modelli a batteria. Dopo il debutto di e-tron e e-tron Sportback, Audi ha svelato la potente e-tron Gt sviluppata sulla piattaforma J1 condivisa con la Porsche Taycan ed entro l’estate arriverà il modello più atteso: la nuova Q4 e-tron. Il suv compatto a zero emissioni rappresenta il modello in grado di far crescere esponenzialmente le vendite di modelli elettrici a marchio Audi. Questo sarà possibile grazie ad un pacchetto di contenuti come le dimensioni adatte all’uso cittadino con una lunghezza di poco superiore ai quattro metri e mezzo, uno spazio interno da famiglia con una vano di carico paragonabile a quello del Q5, un’autonomia non ancora annunciata ma che potrà arrivare ad oltre 500 km (visto la forte parentela con la Volkswagen Id.4 a partire dalla piattaforma Meb), un prezzo indicativo a partire da meno di 50.000 euro e interni altamente tecnologici. Oltre ai nuovi volanti e al grande display da 11.6”, spicca l’inedito head-up display con realtà aumentata in grado di trasformare il parabrezza in uno schermo da 70 pollici. Il dispositivo proietta sul parabrezza le principali informazioni in funzione di due livelli: quello di stato, che riguarda il comportamento della vettura, e quello Ar (Augmented Reality). Le avvertenze dei sistemi di assistenza, le frecce di svolta legate alla navigazione e i relativi punti di partenza e destinazione vengono mostrati come contenuti Ar e visualizzati in modo dinamico, così che appaiano parte integrante del mondo esterno. Le indicazioni appartenenti alla realtà virtuale “fluttuano” a circa dieci metri dal conducente oppure, in funzioni delle condizioni di guida, a distanze superiori. Durante la navigazione, l’head-up display con realtà aumentata visualizza un “drone”, rappresentato da una freccia fluttuante, che indica il punto del percorso in corrispondenza del quale sarà necessario eseguire una manovra. Il “drone” ha un comportamento dinamico: in prossimità di un incrocio, ad esempio, la freccia fluttuante annuncia la svolta, prima che la successiva freccia animata indichi con esattezza la strada da imboccare. Nell’attesa di scoprire a 360 gradi la nuova Q4 e-tron, la gamma elettrificata dei quattro anelli è cresciuta con l’arrivo della Q3 45 Tfsi E plug-in hybrid. Capace di percorrere in modalità completamente elettrica oltre 50 km, il suv tedesco è proposto anche in versione Sportback.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti