SUV

Audi Q5, debutta in Italia la versione ibrida plug-in: ecco quanto costa

La Casa dei quattro anelli prosegue nell'elettrificazione della gamma con la première italiana della Q5 55 Tfsi e quattro. Sarà disponibile presso le concessionarie italiane nel corso dell'autunno

di Alfonso Rizzo


default onloading pic

3' di lettura

Audi ha svelato in Sardegna la Q5 55 Tfsi e quattro, suv plug-in ibrida che, secondo la casa consuma 2,1-2,7 l/100 km e può percorrere fino a 45 km in modalità elettrica a zero emissioni locali.

L'Audi Q5 Phev può inoltre contare su performance sportive grazie ai 367 cv di potenza complessiva erogata dal motore a combustione e dal propulsore elettrico, e ai 500 Nm di coppia disponibili già da 1.250 giri/min., che la spingono da 0 a 100 km/h in 5,3 secondi e fino a 239 km/h (135 km/h in modalità puramente elettrica).

La vettura monta un 4 cilindri due litri turbo a iniezione diretta di benzina da 252 cv e 370 Nm di coppia ed un motore elettrico sincrono a magneti permanenti da 143 cv e 350 Nm.

Audi Q5 ibrida plug-in: le foto della versione 55 Tfsi e quattro

Audi Q5 ibrida plug-in: le foto della versione 55 Tfsi e quattro

Photogallery10 foto

Visualizza

L'unità a zero emissioni è integrata nel cambio S tronic a 7 rapporti, separato da una frizione. Q5 55 Tfsi e quattro può così contare su di una potenza complessiva di 367 cv e una coppia di 500 Nm disponibile a un regime molto basso: 1.250 giri/min. Valori che garantiscono prestazioni degne di una sportiva a fronte di un consumo di carburante particolarmente ridotto. Le emissioni di CO2 si attestano sui 48-62 grammi/km (46-53 g/km di CO2 secondo il ciclo Nedc).

Il suv ibrido alla spina adotta la trazione integrale quattro con tecnologia ultra progettata per la massima efficienza. Per la prima volta il sistema di trazione integrale è abbinato all'azione di un motore elettrico, mentre il predictive efficiency assist (Pea) contribuisce all'incremento dell'autonomia elettrica e al comfort.

Il conducente può decidere liberamente se e come intervenire nell'interazione tra i due propulsori selezionando tra i programmi di marcia “Ev”, “Auto” e “Hold”, dando rispettivamente priorità alla trazione elettrica, alla modalità ibrida automatica o al risparmio d'energia a vantaggio di una successiva fase di marcia.

Tramite il sistema Audi drive select, il conducente ha a disposizione anche i classici programmi di guida auto, comfort, dynamic, efficiency, allroad, offroad e individual, che modificano l'erogazione, l'ammortizzazione e la taratura dello sterzo.
Il recupero dell'energia è mutuato da quello adottato sulla nuova e-tron, la prima Audi totalmente elettrica, e permette di recuperare fino a 80 kW di potenza in fase di frenata per garantire un'elevata efficienza. La batteria agli ioni di litio posizionata sotto il vano bagagli ha una capacità di 14,1 kWh.

La potenza massima di ricarica è di 7,2 kW attraverso la presa posizionata sopra il passaruota posteriore sinistro. La dotazione di serie include il sistema di ricarica e-tron compact, costituito da un'unità di comando, un cavo di collegamento vettura (lungo 4,5 m) e due differenti cavi d'alimentazione con connettore per prese di tipo domestico o industriale. A richiesta, Audi fornisce un connettore e un cavo per le stazioni pubbliche. Collegandosi a una colonnina da 7,2 kW, la batteria si ricarica completamente in due ore, che diventano sei attingendo a una presa domestica da 220V.

Durante un viaggio,si può usare il servizio e-tron Charging Service che garantisce l'accesso ad oltre 100mila colonnine pubbliche in 16 Paesi europei con una card unica indipendentemente dal fornitore di energia.

Basta registrarsi nel portale myAudi e stipulare un contratto a pagamento. La fatturazione viene effettuata mensilmente tramite l'account dell'utente. Attraverso l'app per smartphone myAudi è possibile gestire la vettura da remoto attraverso i servizi Audi connect: controllare lo stato della batteria e l'autonomia dell'auto, avviare i processi di ricarica, programmare il timer, gestire la climatizzazione e monitorare i consumi.

Audi Q5 55 Tfsi e quattro si distingue per la specifica griglia single frame e per il pacchetto S line esterno proposto di serie che prevede paraurti, longarine sottoporta, prese d'aria ed estrattore sportivi.

La dotazione riprende il quella della versione Sport e può contare su equipaggiamenti come i cerchi in lega da 18”, il climatizzatore automatico comfort a tre zone, i fari full Led, il sistema d'informazioni per il conducente con display a colori da 7 pollici, corredato di schermate specifiche, la chiave comfort con sistema di sbloccaggio del portellone tramite sensori, la radio digitale Dab e i sedili anteriori sportivi, posteriori plus frazionabili 40/20/40 e regolabili longitudinalmente e nell'inclinazione degli schienali.

È già ordinabile con prezzi che partono da oltre 63mila euroi. Con 1.500 euro in più si può ordinare la versione Business che include: navigatore, sistema di ausilio al parcheggio plus, cruise control, regolazione del supporto lombare a 4 vie per i sedili anteriori e volante multifunzionale plus in pelle a tre razze. Sarà disponibile presso le concessionarie italiane nel corso dell'autunno

Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti