BEV

Audi, le quattro piattaforme per i 20 modelli elettrici in arrivo entro il 2025

Il brand dei quattro anelli ha progettato diverse piattaforme che bilanciano prestazioni, efficienza, praticità, ingegneria e artigianalità. Ecco i dettagli delle strutture alla base dei modelli elettrici offerti in una moltitudine di dimensioni.

di Corrado Canali

default onloading pic

Il brand dei quattro anelli ha progettato diverse piattaforme che bilanciano prestazioni, efficienza, praticità, ingegneria e artigianalità. Ecco i dettagli delle strutture alla base dei modelli elettrici offerti in una moltitudine di dimensioni.


2' di lettura

Audi ha pianificato investimenti per 12 miliardi di euro fino al 2024 per lo sviluppo di veicoli elettrici. La Casa dei “quattro anelli” conta di produrre 800.000 veicoli elettrificati all'anno entro il 2025. Poiché il Gruppo Volkswagen si è impegnato a raggiungere gli obiettivi dell'Accordo sul clima di Parigi e per farlo diventare un costruttore di auto ad emissioni zero entro il 2050, Audi e il Gruppo Vw si concentrerà in futuro su elettrificazione e trasporti sostenibili. Le quattro piattaforme serviranno al Gruppo VW per centrare questi obiettivi.

MLB evo per i primi veicoli elettrici
L'Audi e-tron è il primo suv completamente elettrico del brand. Unisce la mobilità elettrica alla qualità Audi: un sofisticato sistema di guida e di recupero di energia, trazione integrale e massimo confort. E' prodotta in un impianto certificato CO2 a Bruxelles, in Belgio. L'e-tron ospita due motori elettrici asincroni che producono fino a 402 cavalli in modalità boost. E' in fase di sviluppo una variante a tre motori più potente con coppia posteriore indipendente. Il sistema di trazione integrale è in grado qualora l'e-tron rilevi una perdita di trazione di ridistribuire la coppia alle ruote in 30 millisecondi.

Loading...

J1: la piattaforma per gli EV ad alte prestazioni
Finora indicata come concept car, la berlina ad alte prestazioni Audi e-tron GT mostra come le auto sportive si evolveranno nell'era elettrica. Per la e-tron GT, Audi condivide sinergie con il marchio Porsche, che ha sviluppato l'architettura J1 per la Taycan. La concept car Audi e-tron GT è dotata di due motori sincroni a eccitazione permanente che producono una potenza combinata di 582 cavalli. L'impianto elettrico della e-tron GT funziona a 800 volt. Per questo motivo, e-tron GT è in grado di caricare la batteria all'80% in circa 20 minuti con un caricabatterie rapido da 350 kW. In combinazione con il baricentro basso, la e-tron GT ha la trazione integrale, con un motore elettrico sugli assi anteriore e posteriore, soluzione ideale per un'auto sportiva.

MEB, la piattaforma per auto elettriche compatte
Se i modelli di Audi come A3 e Q3 che sono quelli di ingresso per il brand dei quattro anelli condividono tra loro la piattaforma chiamata MQB, quelli più grandi dalla A4 fino alla A8 e ai suv la piattaforma MLB. Oggi, invece la nuova piattaforma MEB sarà quella utilizzata per i modelli elettrici di piccole e medie dimensioni di Audi come Q4 e-tron. Si prevede che la Q4 e-tron sarà il primo modello Audi basato sulla piattaforma MEB che avrà dimensioni esterne paragonabili alla Q3 ma con la spaziosità interna tipica di auto più grande.

DPI per medie e grandi dimensioni
I modelli DPI sono caratterizzati da un'architettura altamente tecnologica che consentirà di supportare dei modelli di classe media e più in su per suv, Sportback, Avant e crossover. La flessibilità consentirà ad Audi di sviluppare le migliori combinazioni di veicoli elettrici, plug-in e termici con un motore elettrico sull'asse posteriore, mentre i modelli di gamma alta saranno dotati di un secondo motore elettrico sull'asse anteriore che potrà attivare la trazione integrale. L'architettura elettrica a 800 volt e dunque ad ottimale efficienza consentirà una ricarica ad altissima velocità con un supporto fino a 350 kW.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti