SPORT & UTILITY

Audi Sq8 Tdi: ecco come va il suv-coupé con il turbodiesel da record

Il cuore del suv più esuberante dei Quattro Anelli è un vigoroso bi-turbodiesel V8 mild hybrid con 435 cv. La potenza più alta offerta in Europa da un motore a gasolio

di Massimo Mambretti


default onloading pic

3' di lettura

Seguendo il trend lanciato dalle altre Audi della stirpe S, anche la versione top di gamma del robusto suv-coupé Q8 fa incontrare il diavolo e l'acquasanta, ovvero il diesel e l'elettrificazione che, dal canto suo, continua la sua inarrestabile marcia tra i modelli dei Quattro Anelli. Infatti, dentro al cofano della Sq8 Tdi c'è un grosso V8 bi-turbodiesel di 4 litri che non solo offre numeri da record, ovvero una potenza di 435 cv e una coppia di 900 Nm, che integra nel complesso di sovralimentazione anche un compressore elettrico che ai bassi evita ritardi di risposta ai comandi dell'acceleratore. Al pari dell'alternatore/starter che spinge la Sq8 Tdi nelle file delle mild-hybrid anche il compressore è alimentato dalla rete a 48 V.
La Sq8 si distingue dalle Q8 meno potenti per la tridimensionalità impressa al frontale dalla consistente cornice della mascherina, i cerchi da 21”, i quattro grossi terminali di scarico e le finiture della carrozzeria in look alluminio. Il più grosso dei suv-coupé made in Ingolstadt s'impegna addirittura meno nell'abitacolo per distinguersi dalle consanguinee, poiché l'atmosfera già sontuosa dello sconfinato ambiente è influenzata solo dalla diffusa presenza di tonalità scure, dai sedili anteriori sportivi e dalle cuciture a contrasto della selleria rivestita in pelle e Alcantara.

Audi Sq8 Tdi, le foto del mega suv

Audi Sq8 Tdi, le foto del mega suv

Photogallery10 foto

Visualizza

Audi Sq8 Tdi: turbodiesel a chi?
Per completare l'identikit generale va ancora aggiunto che il poderoso V8 super-sovralimentato non solo spinge la Sq8 a 250 all'ora, nel pieno rispetto della tradizione teutonica di autolimitare la velocità a questo valore, ma la proietta anche al traguardo dei 100 orari in 4”8 alla faccia dalla massa che rasenta i 2.400 chili. Pur non essendo né un peso piuma né compatta, poiché la lunghezza supera di poco i 5 metri, la Sq8 non delude le attese di chi si pone la domanda cruciale. Ovvero, al di là delle prestazioni che offre in rettilineo un suv così robusto è capace anche di appagare il piacere della guida sulle strade tortuose? Dopo avere provato nel sud della Sardegna la Sq8 Tdi, per la cronaca un acronimo che non compare sulle vesti della vettura, la risposta è affermativa poiché l'equilibrio fra rendimento del motore e comportamento è perfetto. E già che ci siamo aggiungiamo anche che l'incontro fra gasolio e sportività non va a discapito del confort che rende la Sq8 Tdi anche un'ideale compagna dei viaggi sulle lunghe distanze. Un fattore non certo trascurato da chi è disposto a staccare un assegno che, senza considerare optional e pacchetti di personalizzazione, supera abbondantemente i 110mila euro nel caso della versione per così dire normale e da 120mila euro in quello della variante Sport Attitude.

Audi Sq8 Tdi: fruibilità e prestazioni danno ottime sensazioni
Superato il capitolo dei numeri arriviamo a quello delle sensazioni, reso immediatamente coinvolgente dal fatto che già al minimo il motore manifesta subito di essere un V8. La colonna sonora è inequivocabile e non tradisce il fatto che è originata da un'unità a gasolio. Contestualmente, il motore risponde spontaneamente alle minime sollecitazioni offrendo un'erogazione lineare, pronta e perfettamente in sintonia alle richieste dell'acceleratore e all'impiego soft o in città dove, ovviamente, si deve fare i conti con la corporatura. Quest'ultima non svanisce sui tratti tortuosi, ma la calibrazione frutto di un iter consolidato unitamente alla trazione integrale, alle sospensioni pneumatiche attive ed eventualmente allo sterzo integrale, alla stabilizzazione attiva e al differenziale sportivo sono gli ingredienti che generano non solo agilità e affidabilità, ma anche un feedback piacevole quando la Sq8 Tdi si trova nel suo parco giochi ideale: le curve. In questo contesto la risolutezza con cui si muove questa Audi è sempre al passo con il rendimento del motore, ben superiore a quanto già promettono sulla carta coppia e potenza. Infatti, il V8 è capace di offrire spinte impressionanti tanto a livello di vigore non appena si affonda l'acceleratore grazie all'assenza di turbo lag e all'enorme quantità di coppia disponibile già a poco più di 1.000 giri quanto di linearità sino a quota 5.000, grazie anche al supporto degli inavvertibili passaggi marcia del cambio automatico a otto marce. Se poi si innesta la configurazione Dynamic ad accompagnare l'erogazione ci si mette anche la sinfonia propagata dal V8, paragonabile a quella di un analogo motore a benzina.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...