ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùTest drive

Austral, il suv da famiglia è solo ibrido Niente diesel ma a bordo sale Android

’erede di Renault Kadjar è offerta esclusivamente con motorizzazioni elettrificate a tre o quattro cilindri da 1.2 litri.Tra le novità più interessanti spiccano le quattro ruote sterzanti con tecnologia 4Control e il pacchetto AllGrip per l’offroad legge

di Simonluca Pini

Stile & hi-tech. Renault Austral esibisce il nuovo corso stilistico e tecnologico della casa francese che si ispira alla recente Megane E-Tech, soprattutto nel frontale e nel layout della plancia dominata da un sistema di infotainment e strumentazione basato su Android Automotive con tanto di Play Store e mappe Google. La vettura non ha trazione integrale ma offre soluzioni per migliorare la motricità sui fondi difficili

3' di lettura

C

-Suv. Per i non addetti ai lavori si traduce nel segmento più “agguerrito” del mercato automobilistico, dove suv caratterizzati da una lunghezza indicativa tra 4,30 e 4,50 metri si sfidano quotidianamente per conquistare clienti in un mercato sempre più complesso. E proprio la Renault Austral ha tutte le carte in regola per avere successo tra i suv medi, grazie ad un pacchetto di novità che spazia dalla motorizzazione full hybrid fino alle quattro ruote sterzanti con tecnologia 4Control. Lunga per la precisione 4.51 metri, un centimetro in più rispetto alla Renault Kadjar che va a sostituire, si stacca direttamente dal passato grazie all’utilizzo della piattaforma CMF-CD sviluppata insieme a Nissan capace di accogliere propulsori con ibridizzazione leggera e full.

Loading...

Non arriverà nessuna versione a gasolio, a conferma della strategia presa da Renault in materia di transizione energetica. Esteriormente lo stile dell’Austral segue il recente corso stilistico del brand della Losanga, come confermato dai gruppi ottici anteriori e posteriori caratterizzati dalla forma a C. Le dimensioni, oltre alla lunghezza già citata, segnano una larghezza di 1,88 metri e un’altezza di 1,62 m. Il passo raggiunge i 2,67 metri mentre l’altezza da terra è di 18 centimetri. Alla voce cerchi in lega si parte da 17 e si arriva a 20 pollici.

Una volta saliti a bordo dell’Austral, si viene accolti da una plancia molto simile a quella della Megane E-Tech a partire dal grande schermo centrale da 9 o 12 pollici touch . A questo si aggiunge la strumentazione completamente digitale da 12,3” e l’head-up display da 9 pollici al debutto su Austral. Di riferimento il pacchetto multimedia e connettività, grazie alla presenza del sistema di infotainment basato su Android Automotive sviluppato da LG con applicazioni Google e la possibilità di installare app di terze parti come Amazon Music o Spotify. È compatibile con i sistemi di mirroring smartphone Android Auto e Apple CarPlay.

Provato nella versione 1.2 E-Tech full hybrid tre cilindri in allestimento Iconic Esprit Alpine, il suv transalpino ha dimostrato un buon equilibrio generale. Come confermato dal tempo di 8.4 secondi per coprire lo scatto da 0 a 100 km/h, i 200 cavalli a disposizione assicurano prestazioni più che soddisfacenti. Il sistema ibrido permette di viaggiare per gran parte del tempo in elettrico, andando così a contribuire alla riduzione dei consumi (nel nostro primo test abbiamo registrato una media di 16 km/l su percorso misto). Degne di nota le quattro ruote sterzanti del sistema 4Control Advanced, optional da 1.500 euro solo sulla E-Tech. Grazie alla possibilità di girare fino a 5° in controfase, mentre in fase arrivano a 1°, riducono di oltre 1 metro il diametro di sterzata portandolo a 10,1 metri. All’atto pratico le quattro ruote sterzanti rendono l’Austral agile come una Clio. Tramite le quattro modalità di guida (Eco, Comfort, Sport e Perso) si può andare a modificare la risposta della vettura in base alle proprie esigenze, mentre non si può intervenire sull’assetto a causa dell’assenza delle sospensioni a controllo elettronico ma complessivamente la taratura permette un giusto bilanciamento tra assorbimento delle asperità e precisione di guida.

Buona la capacità di carico, ma inferiore a molte rivali, a partire da 430 litri per la E-Tech protagonista della nostra prova ed espandibile fino a 555 grazie al divano scorrevole. Abbattendo la seconda fila si arriva fino a 1.455 litri o 1.525 per le versioni mild-hybrid.

Austral è commercializzata a partire da 32.000 euro per il mild hybrid Advanced a 48V da 130 cavalli spinto dal 1.2 tre cilindri. con cambio manuale. Salendo di potenza si arriva ai 36.000 euro della versione spinta dal 1.3 4 cilindri mild hybrid 12V da 160 cavalli abbinato alla trasmissione automatica a 7 rapporti. Il full hybrid E-Tech parte da 39.500 euro in allestimento Techno, mentre per la protagonista della nostra prova in versione Esprit Alpine si devono mettere in conto oltre 44.000 euro.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti