sport & business -tennis

Australian Open 2018: nuovo montepremi da record con 55 milioni di dollari australiani

di Tiziana Pikler


2' di lettura

La stagione 2017 dei tornei del Grande Slam si era conclusa agli ultimi US Open con l’abbattimento, per la prima volta nella storia del tennis, del muro dei 50 miliardi di dollari (5,4 milioni di dollari il prize money dell’appuntamento americano di Flushing Meadows).
A meno di due mesi, è la volta degli organizzatori degli Australian Open, il primo Slam dell’anno, di comunicare un nuovo montepremi da record. La prossima edizione dello Slam nella terra dei canguri, che si svolgerà dal 15 al 28 gennaio 2018 a Melbourne Park, metterà infatti in palio 55 milioni di dollari australiani (+10% rispetto all'edizione precedente).

I vincitori dei tabelloni di singolare, maschile e femminile, si aggiudicheranno 4 milioni, circa 2.600.000 di euro ciascuno.
Il direttore del torneo Craig Tiley ha inoltre annunciato un campo di partecipazione che vedrà al via tutti i top-100, sia nel tabellone maschile che in quello femminile. Se tra gli uomini, però, sembrano certi i rientri nel circuito di Novak Djokovic, Andy Murray e Stan Wawrinka, meno probabile appare al momento quello di Kei Nishikori che, forse, non sarà pronto nemmeno per il primo turno di Coppa Davis contro l’Italia.

In campo femminile, invece, sembra ormai sicuro il ritorno alle competizioni di Serena Williams, diventata mamma all’inizio dello scorso mese di settembre e che, proprio sul cemento australiano, aveva vinto il suo Slam n. 23 in carriera già in stato di gravidanza.

Per la prossima edizione dell’appuntamento aussie, sono stati ritoccati al rialzo anche i prezzi dei biglietti: il “ground”, che dà accesso all’impianto e ai campi secondari, nei primi quattro giorni di incontri ha avuto un incremento del 20% passando da 40 a 49 dollari australiani; minore l’aumento della stessa tipologia di tagliando nel primo weekend di gare, da 51 a 55 dollari; è rimasto invece invariato il ticket riservato ai bambini dai 3 ai 15 anni (5 dollari), di cui ne sono stati venduti 50mila nell’ultima edizione. Per le finali, infine, i biglietti variano dagli 834 ai 415 dollari.
L’ultima novità riguarda la copertura televisiva che sarà totale per i 16 campi di gioco dell’impianto, l’unico con tre stadi dotati di copertura, per un totale di oltre 840 incontri trasmessi.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...