Sport

Australian Open, un infinito Seppi vola agli ottavi di finale

a cura di Datasport

2' di lettura

Andreas Seppi, dopo una maratona di emozioni di quasi 4 ore, supera al quinto set 9-7 il gigante Karlovic dopo una partita durissima, caratterizzata dalla pioggia di ace del croato (ben 52) e da un caldo torrido che ha superato i 40°C. Il numero 76 del mondo va subito avanti due set (6-3, 7-6), si fa rimontare sul 2-2 (6-7,6-7) ma alla fine vince l'ultimo decisivo parziale raggiungendo per la sesta volta in carriera, la quarta qui in Australia dopo quelli del 2013, 2015 e 2016, gli ottavi di finale in un torneo Slam. Adesso l'ostacolo brittanico Kyle Edmund (numero 43 Atp) potrebbe regalare a Seppi un posto nella storia diventando il quarto azzurro di sempre capace di approdare ai quarti di finale dell'Open d'Australia dopo Giorgio De Stefani nel 1935, Nicola Pietrangeli nel 1957 e Cristiano Caratti nel 1991. Il successo di Edmund nella battaglia contro Basilashvili, sconfitto 7-6, 3-6, 4-6, 6-0, 7-5 dopo tre ore e mezza di gioco, tiene ancora vivi i colori britannici anche dopo il forfait di Andy Murray, anche se Seppi sembra il favorito. Nelle altre partite Dimitrov, vincitore in carica delle Atp Finals, continua a non convincere, ma si salva e vola agli ottavi avendo la meglio sul russo Rublev (30 del mondo). Il bulgaro chiude con i parziali di 6-3, 4-6, 6-4, 6-4 in poco più di tre ore di gioco e adesso incontrerà Kyrgios che ha piegato a fatica 3-1 (7-6, 4-6, 7-6, 7-6) il francese Tsonga. Avanti anche Pablo Carreno Busta, decima testa di serie del tabellone, che ha sofferto 3 ore e 18' per liberarsi del lussemburghese Gilles Muller (23) con il punteggio di 7-6, 4-6, 7-5, 7-5 e l'argentino Diego Schwartzman (24), che ha avuto la meglio in quattro set dell'ucraino Dolgopolov, ma che adesso è atteso dalla sfida contro Nadal. Nessun problema infatti per lo spagnolo che travolge 3-0 (6-1, 6-3, 6-1) il bosniaco Dzumhur, al quale concede la miseria di cinque giochi, chiudendo la pratica in meno di 2 ore. La notizia più importante, oltre alla conquista dell'undicesimo ottavo di finale a Melbourne, è la risposta molto positiva del suo ginocchio sempre a rischio.

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti